Mercoledì 06 Aprile 2016 - 19:30

Moda, look stravaganti? Basta un dettaglio

Apripista storico in materia è stato Jean Paul Gaultier, seguito dall'eccentrica Vivienne Westwood

Moda, look stravaganti? Basta un dettaglio

Essere singolari non è da tutti. Chi vuole sfidare gli sguardi però può trovare tanti spunti sia dai look sfoggiati in strada sia da quelli che gli stilisti più estrosi hanno presentato in passerella. Apripista storico in materia è stato Jean Paul Gaultier, designer eccentrico e di grande creatività che da sempre collabora con artisti del mondo della musica e dello spettacolo, tra loro Madonna e Marylin Manson.

Non ha mai avuto paura di osare neanche Vivienne Westwood, in grado di rompere gli schemi legati alla moda e lanciare accessori trasgressivi con il tipico humor inglese che la contraddistingue. Un altro talento eccentrico che ruba molte idee glamour dal mondo dell'arte contemporanea e dallo street style è l'americano Marc Jacobs, che riesce a essere originale senza rinunciare a essere chic. Per questi stilisti, eleganza e stravaganza sono infatti le due facce della stessa medaglia. L'estro dei designer va al centro delle collezioni grazie ad accessori moda mai visti prima. Raffinatezza e stravaganza sono due opposti che danno vita negli outfit dei grandi stilisti a una danza vorticosa e affascinante.

Così elementi bizzarri diventano pezzi iconici e indimenticabili. Ne è un esempio il bustino in seta con coppe coniche che Jean-Paul Gaultier realizzò per Madonna negli anni Novanta per il suo 'Blond Ambition tour'. Il corsetto è diventato un oggetto di culto per i numerosi fan della star e della moda. Gaultier ha ripreso l'immagine dell'iconico bustier, diventato simbolo di irriverenza e audacia, e lo ha stampato su una t-shirt nera extra-large, indossata dalla leader della band punk dei Gossip, Beth Ditto. Un omaggio alla bellezza curvy, che rompe con il passato e apre la strada alla nuova linea per una donna morbida al di là degli stereotipi. Una bella novità, visto che si tratta del primo capo per lo stilista francese, destinato a signore di taglie superiori alla 46.

Un tocco originale, un dettaglio estroso, oltre a veicolare messaggi insoliti, può servire a lasciare il segno e fissare nella memoria una persona. Se si include nel proprio outfit un paio di sandali con mille pon pon di tutti i colori o delle calzature con una zeppa alta otto centimetri, se si indossano jeans tanto strappati da far fuoriuscire metà cosce e le ginocchia per intero, se si sfoggia una capigliatura blu Klein o con le punte fucsia e se piace, infine, agghindarsi con macrogioielli e occhiali oversize, la personalità di chi li indossa diventa inconfondibile.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Vanessa Incontrada disegna la nuova capsule collection per Elena Mirò

Vanessa Incontrada disegna capsule collection di Elena Mirò

Al concept store Miroglio Piazza della Scala a Milano il lancio della collezione disegnata dall'attrice

Italiani pazzi per lo shiatsu, dal 18 al 25 la settimana dedicata

Italiani pazzi per lo shiatsu, per liberarsi dallo stress

"Uno dei principali benefici è che è uno strumento per conoscere meglio se stessi"

Moda, Noemi testimonial per Fiorella Rubino con la collezione 'Remix'

Noemi testimonial per Fiorella Rubino con la collezione 'Remix'

La cantante ha reinterpretato i look della collezione autunno/inverno 2016

Venezia 73, Carrozzini: Vi racconto mia madre, la stilista Franca Sozzani

Carrozzini: Vi racconto mia madre, Franca Sozzani

Il regista figlio d'arte ha presentato alla mostra 'Franca: caos and creation'