Giovedì 19 Luglio 2018 - 10:15

Milano, tassista abusivo violenta giovane cliente: arrestato

La 20enne era uscita da una discoteca ed è stata avvicinata dall'uomo che l'ha violentata in un parcheggio

Violentata da un taxista abusivo, dopo una serata con gli amici all'Old Fashion (lo stesso locale davanti al quale era stato accoltellato Niccolò Bettarini, ndr). Vittima dello stupro una 20enne che è salita sull'auto "completamente ubriaca". I carabinieri della compagnia Milano Duomo hanno arrestato un 61enne di origine egiziana, portato in carcere a San Vittore con l'accusa di violenza sessuale. L'episodio risale alla notte fra il 16 e il 17 giugno scorsi.

Il cerchio attorno all'uomo si è chiuso dopo circa un mese di indagini. È stata la ragazza a denunciare il suo aguzzino il giorno dopo quella serata da dimenticare. L'abuso è avvenuto in un parcheggio non lontano dalla casa della giovane. "È il terzo caso di un tassista abusivo. Sembra la fotocopia di quelli precedenti. In questo caso abbiamo un cittadino egiziano di 61 anni, da trenta in Italia, disoccupato, che lavora facendo il taxista abusivo. Tutti lo conoscevano, aveva lasciato i suoi numeri di telefono ai suoi vari clienti. Alle 4 del mattino la ragazza prende il taxi completamente ubriaca e si risveglia alle 9 del mattino a casa e comincia ad avere dei ricordi", ha sottolineato il pm Gianluca Prisco, titolare del fascicolo con il procuratore aggiunto Letizia Mannella. Che ha sottolineato "l'estrema precisione con la quale la vittima è riuscita, malgrado la tragedia vera che ha vissuto, a dare contezza dei minimi particolari e di tutto quello che le era successo, nonostante fosse in una situazione di minorate capacità".

 

 

 

Loading the player...

"Nel pomeriggio del 17 giugno - è il racconto di Renato Puglisi, capitano della compagnia dei carabinieri di Milano Duomo - si è presentata una 20enne, la quale ha denunciato di aver subito una violenza sessuale. La giovane aveva dei ricordi frammentati e alcune immagini di ciò che era successo. Aveva trascorso la serata in una discoteca del centro storico di Milano e all'uscita dal locale è stata avvicinata da questo soggetto italiano, di origine egiziana, che ha approfittato del suo stato di incoscienza e, fornendole un passaggio, l'ha accompagnata invece in un luogo appartato, verosimilmente in un parcheggio, dove ha poi sostanzialmente abusato di lei fino alle prime luci dell'alba. La ragazza si trovava sola ed era in uno stato di incoscienza dovuto all'abuso di sostanze alcoliche. Per questo motivo - ha sottolineato Puglisi - per l'autore della violenza è stato più semplice poter commettere questo reato".

Scritto da 
  • Luca Rossi
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genova, crolla parte di un ponte sull'A10: si scava tra le macerie

Ponte Genova, lunedì la consegna dei primi alloggi agli sfollati

Il 20 agosto alle 16 il governatore Toti e il sindaco Bucci daranno le prime sistemazioni a coloro che sono rimasti senza casa

Genova, crollo Ponte Morandi: le case evacuate della zona rossa sotto al ponte

Genova, Autostrade non si scusa: "Misure per vittime, sfollati e ricostruzione"

L'ad della società parla dopo i funerali delle vittime del crollo: "Interventi per mezzo miliardo". Di Maio: "No elemosine"

Genova, crolla parte di un ponte sull'A10: Vigili del Fuoco a lavoro senza sosta

Genova, lettera Mit ad Autostrade: "Contestato gravissimo inadempimento"

Nel testo si comunica l'avvio delle procedure per la revoca delle concessione dopo il "disastro" del ponte Morandi