Sabato 30 Luglio 2016 - 09:30

Spagnolo: Mia sorella violentata, allora picchio gente

Gip convalida l'arresto per lesioni aggravate da premeditazione

carabinieri

Nicolas Orlando Lacumeberri, il ragazzo spagnolo di 23 anni arrestato per aver picchiato alcuni passanti senza ragione, ha spiegato al gip Livio Cristofano, rilasciando dichiarazioni spontanee, di essere stato costretto ad alzare le mani solo in pochi episodi. In un caso il 23enne ha ammesso di aver picchiato un passante "per reagire a uno spintone", spiegando di averlo fatto "per difendere" la sorella 18enne che vive in Spagna che era stata "minacciata di essere violentata". È questo, in sintesi, il contenuto dell'interrogatorio di convalida dell'arresto del giovane spagnolo, che in una ventina di giorni a Milano ha aggredito almeno 10 cittadini a cui aveva chiesto indicazioni, fingendosi un turista. Il gip ha convalidato la richiesta di arresto per lesioni aggravate dalla premeditazione e dai futili motivi. Il giudice, inoltre, ha respinto la richiesta della difesa degli arresti in un luogo di cura e di una perizia psichiatrica, anche perché al momento non ci sono documenti che attestano che il giovane soffra di disturbi mentali e le sue azioni sembrano il risultato di una serie di ragionamenti lucidi.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Morte Corazzin, sindaco San Vito al Tagliamento: "Verità per Rossella"

Parla Antonio Di Bisceglie, primo cittadino del Comune dove viveva la 17enne che, secondo la testimonianza del Angelo Izzo, sarebbe stata rapita e uccisa da un branco di giovani

Vigili del Fuoco controllano la facciata della Biblioteca Civica Centrale

Roma, giù dal cavalcavia dell'A24: morti suicidi due fratelli gemelli

È successo sull'autostrada Roma l'Aquila, subito dopo Tivoli. Avevano 56 anni

Valanga in Valmalenco, morti due scialpinisti

Trento, valanga travolge un gruppo di scialpinisti: recuperati 3 feriti gravi

Mentre salivano in cordata il canalone Breloni, a San Martino di Castrozza, sono stati investiti da una placca di neve staccatasi dalla parete

Ritardi partenze treni direzione nord Italia

Sciopero treni 26-27 maggio: possibili disagi per i viaggiatori

Tre le mobilitazioni: due di Cat per il rinnovo dei contratti, l'altra di Orsa dopo l'incidente ferroviario nel Torinese