Lunedì 18 Giugno 2018 - 09:00

"Infastidiva la mia donna", confessa il killer del senegalese ucciso a Milano

L'omicidio sabato sera: l'uomo freddato in strada con dieci colpi di pistola

\'Ndrangheta: maxi sequestro di beni in Lombardia e Calabria

"Infastidiva me e soprattutto la mia fidanzata, le chiedeva sempre soldi". Ha confessato l'uomo che ha ucciso con dieci colpi di pistola il senegalese Assan Diallo, freddato sabato sera  in via delle Querce a Corsico, nell'hinterland milanese. Il killer è un italiano di 47 anni, Fabrizio Butà, di origini calabresi.  

Il regolamento di conti sarebbe avvenuto dopo che i due si sono dati appuntamento in un giardinetto della cittadina milanese. Sarebbe quindi escluso il movente razziale, come invece sosteneva la moglie della vittima. Butà, ora in stato di fermo, ha confessato l'omicidio al pm Christian Barilli.

Loading the player...
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Brescia, proseguono le ricerche della dodicenne dispersa nel bosco

Brescia, 12enne scomparsa, ricerche a vuoto: è corsa contro il tempo

Giovedì era in gita nell'altopiano di Cariadeghe con altri ragazzi quando si sono perse le sue tracce

Milano, cadavere sepolto sotto il pavimento: killer confessa 6 anni dopo

Dal 20 luglio 2012 non si avevano più notizie di Antonio Deiana, ucciso dal proprietario di casa per droga. Una morte simile era spettata al fratello della vittima, assassinato e trovato anni dopo in buca

Brescia, 12enne scomparsa: angoscia a Serle, in campo anche droni

Iushra si trovava in gita nell'altopiano Cariadeghe, da giovedì nessuna traccia. Il maltempo rende tutto più complicato. La procura ha aperto un fascicolo

Milano, Infortunio sul lavoro a Palazzo Reale

Milano, cade dalla scala a Palazzo Reale: muore assistente del pittore Bonalumi

Stava lavorando all'allestimento della mostra quando ha perso l'equilibrio ed è precipitato da circa quattro metri d'altezza