Venerdì 23 Settembre 2016 - 11:30

Milano, minaccia di morte la ex sui social: arrestato stalker

Le violenze fisiche e psicologiche andavano avanti da 4 anni

Milano, minaccia di morte la ex sui social: arrestato stalker

Perseguitava la ex fidanzata, riempiendola di minacce di morte e insulti anche sui social network. Per questo motivo il 27enne milanese L.S. è stato arrestato dagli agenti del commissariato Greco Turro di Milano.

Il ragazzo non aveva accettato la fine della loro relazione sentimentale, terminata da tempo, e aveva cominciato a tediare la ex a maggio 2012, telefonandole in continuazione e appostandosi sotto casa. Il 27enne nel settembre 2013 era già stato arrestato dai poliziotti intervenuti su richiesta della vittima aggredita sotto casa. In quell'occasione, L.S. aveva assunto un atteggiamento violento anche nei confronti degli agenti, danneggiando la volante.

A dicembre 2015 lo stalker era stato condannato a 10 mesi e 20 giorni di reclusione con divieto di avvicinamento alla ex, prescrizione questa che, come evidenziato da una successiva denuncia della donna, l'uomo non ha rispettato. Il 15 settembre scorso il 27enne aveva rivolto l'ennesima minaccia, non solo verso la ex compagna, ma anche nei confronti di un'amica della ragazza. In seguito ai divieti di legge non rispettati a alla sua escalation criminosa, mercoledì 21 settembre L.S. è stato nuovamente arrestato con l'accusa di atti persecutori.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, spara alla ex e tenta suicidio: gravi entrambi

Milano, tragedia a Segrate: spara alla ex e tenta il suicidio

I due sono stati portati in ospedale e sono in gravissime condizioni

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Hosni giovedì sera ha accoltellato due militari e un agente della Polfer

Milano, marcia Nessuna persona è illegale

Migranti, a Milano l'orgoglio dell'accoglienza: Siamo 100mila

Grasso: "Chi nasce e studia qui è italiano". Contestazione degli antagonisti al governo

Milano, aggressore stazione indagato per terrorismo. In carcere si scusa: Mi dispiace

Milano, l'aggressore si scusa, indagato per terrorismo

Giovedì sera il ferimento di due militari e un agente