Venerdì 13 Maggio 2016 - 15:00

Milano, lancia figlie da finestra: forse depressione post parto

La donna da diversi mesi stava assumendo antidepressivi

Milano, lancia figlie da finestra: forse depressione post parto

Una forte depressione post parto. Potrebbe essere stata questa la causa della reazione spropositata della 31enne egiziana che la notte scorsa ha lanciato dalla finestra del suo appartamento in via Giambellino 30 a Milano le due figlie di 3 anni e 8 mesi. La donna da diversi mesi stava assumendo antidepressivi. Ieri sera, in un eccesso d'ira, ha distrutto l'appartamento a colpi di martello e piccone quando il marito, un connazionale di 38 anni, le ha chiesto di non allattare la bambina proprio perché stava assumendo farmaci. A quel punto la donna ha preso un bastone che ha usato per colpire il marito e cacciarlo di casa e ha iniziato a distruggere l'alloggio. L'uomo ha avvisato la polizia e ha dato agli agenti le chiavi di casa. Questo ha permesso loro di entrare nell'appartamento in compagnia dei vigili del fuoco. L'egiziana si era chiusa in camera da letto con le bambine, mentre lanciava oggetti dalla finestra. E quando gli agenti sono entrati nella stanza, la donna ha afferrato le bimbe e le ha buttate di sotto. Fortunatamente i vigili del fuoco avevano avuto il tempo di preparare un materasso gonfiabile proprio sotto l'appartamento, che ha attutito la caduta. Le piccole si sono salvate ma sono state accompagnate all'ospedale San Paolo per un controllo e poi affidate al padre. La  mamma, invece, ha provato a lanciarsi a sua volta ma è stata trattenuta dagli agenti. E' stata trasportata al reparto psichiatrico del San Carlo ed è stata comunque arrestata per duplice tentato omicidio.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nashville sparatoria in un locale

Usa, spari in una scuola in Indiana: due feriti, fermato sospetto

Colpita la Noblesville West Middle School di Indianapolis

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Mostro Circeo, Izzo a pm: "Nel '75 uccidemmo una 17enne veneta"

Ha raccontato ai magistrati la verità su Rossella Corazzin, sparita 43 anni fa dai boschi di Tai di Cadore mentre era in vacanza. Fu violentata da un branco di 10 uomini e poi ammazzata

L'esercito dei bambini scomparsi: in Italia sparisce un minore ogni 48 ore

Nel 2017 il Telefono Azzurro ha gestito 177 casi. Il Lazio la regione più problematica

La polizia di Frontiera Francese continua i controlli alla stazione di Bardonecchia

Migranti, trovato cadavere al confine tra Italia e Francia

Il corpo rinvenuto a Bardonecchia, nei pressi del sentiero montano dell'orrido del Frejus