Domenica 14 Agosto 2016 - 16:15

Milano, intensificati controlli per Ferragosto: 55 arresti

Vari i reati: furti, rapine, evasione, spaccio e maltrattamenti

Milano, intensificati controlli per Ferragosto: 55 arresti

Positivo sino alla mattinata odierna il bilancio degli ultimi giorni di controlli dei carabinieri del comando provinciale di Milano nel ponte di Ferragosto, che vedono 55 persone tratte in arresto per reati che vanno dai furti in abitazione, in esercizi commerciali e su auto alla tentata rapina, dall'evasione allo spaccio di sostanze stupefacenti, dai maltrattamenti in famiglia al possesso di documenti contraffatti. Numerose le dosi di hashish, marjuana, cocaina e shaboo che sono state sequestrate ed i guidatori denunciati in stato di libertà per guida senza patente, guida in stato di ebbrezza, omissione di soccorso e omicidio stradale. In particolare, sono 3 gli arresti operati nel capoluogo per tentato furto in abitazione, 2 egiziani di 20 e 22 anni ed un 30enne italiano, sorpresi mentre tentavano di introdursi rispettivamente in un'abitazione e in un box i cui proprietari erano fuori città per le ferie, mentre 3 ventenni sudamericani sono stati arrestati a Novate Milanese (Milano) per il furto di pneumatici da un'auto in sosta.

Sono 2 i violenti finiti in manette per maltrattamenti in famiglia, rispettivamente un 34enne a Cinisello Balsamo e un 31enne a Nerviano, mentre un 66enne è stato deferito in stato di libertà a Cologno Monzese per atti persecutori nei confronti della ex compagna. Un 25enne italiano è stato sorpreso nel corso di un controllo a Sedriano con alcune dosi di hashish. In quest'ultimo caso la successiva perquisizione domiciliare ha consentito il rinvenimento di oltre 170 grammi di hashish e tutto l'occorrente per il confezionamento delle dosi. Sono infine 7 gli arresti per evasione. In particolare, un 35enne rumeno, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato riconosciuto e bloccato nel pomeriggio di ieri lungo viale Washington da 4 carabinieri, tutti liberi dal servizio.
Ingente il dispiegamento di forze previsto per la giornata di Ferragosto, nel corso della quale verranno impiegati circa 1000 carabinieri.

"Fondamentale anche in questi giorni di festa il ruolo delle 106 Stazioni e Tenenze presenti in modo capillare su tutto il territorio provinciale, presidi di sicurezza e legalità e costanti punti di riferimento per la cittadinanza, i cui servizi vanno ad unirsi a quelli posti in essere dai Carabinieri del Nucleo e delle Aliquote Radiomobile che, oltre al pronto intervento, stanno effettuando numerosi posti di controllo lungo le principali arterie di traffico, anche per verificare le condizioni psico-fisiche degli automobilisti, così da garantire la sicurezza dei cittadini", si legge in una nota di via della Moscova. I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno intensificato i controlli sul territorio al fine di garantire un sereno Ferragosto ai milanesi rimasti in città nonché ai turisti ospiti nel capoluogo, nell'area metropolitana ed in provincia. Le attività si inseriscono in un vasto piano di controllo messo in campo con un'articolata serie di servizi nei quali sono impiegate tutte le specialità dei carabinieri, coordinate dalla centrale operativa del comando provinciale di Milano.

Gli uomini e le donne dell'Arma, anche con l'ausilio delle unità cinofile, assicurano una presenza discreta, vigile e rassicurante. Alle quotidiane pattuglie si sono aggiunti specifici servizi nei pressi degli obiettivi sensibili già vigilati nell'ambito dei controlli antiterrorismo: stazioni ferroviarie e della metropolitana, aeroporti, basiliche, monumenti e luoghi di aggregazione giovanile sono sorvegliati speciali. Indispensabile il concorso degli assetti operativi antiterrorismo dispiegati dai carabinieri, che sono impiegati lungo tutti i percorsi di maggior rischio. L'alta capacità operativa e il forte spirito di osservazione sono l'elemento distintivo delle Api, aliquote di primo intervento, strumento operativo concepito dallo Stato maggiore del comando generale dell'Arma dei carabinieri, sulla scorta delle innumerevoli esperienze maturate in tutti i teatri internazionali caratterizzati dalla minaccia terroristica.
Nel centro cittadino, nelle principali mete turistiche e a bordo dei mezzi pubblici sono stati potenziati i tradizionali servizi di contrasto ai furti e alle rapine, anche con l'impiego di militari in abiti civili. Specifici servizi antidroga e antiborseggio sono stati previsti nelle aree di corso Como, della Darsena e dei Navigli e delle Colonne di San Lorenzo, interessate dalla movida, mentre i carabinieri a cavallo vigilano sui principali parchi e sulle aree verdi della città, in particolare al parco Sempione e al parco di Monza, mete dei tradizionali pic-nic e delle gite fuori porta. Le pattuglie moto-montate, con la loro eccezionale mobilità, perlustrano le aree pedonali riuscendo a garantire un tempestivo intervento in ogni parte della città.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando incontra L'ANM

Processo Occhionero, pm: "Carpite 3,5mln mail, è spionaggio politico"

Nuove accuse contro i fratelli del cyberspionaggio

Trenord, deraglia un treno nei pressi della stazione di Pioltello

Attraversano al passaggio a livello, travolti due anziani a Cesano Maderno

Marito e moglie di 78 e 75 anni. Le sbarre erano abbassate. Forse lui ha perso il cappello e lei si è chinata a raccoglierlo mentre arrivava il treno

Perquisizione nella sede della Consip

Consip, Sessa e Scafarto sospesi dal servizio per depistaggio

Il colonnello e il maggiore dei carabinieri accusati di aver distrutto prove utili agli inquirenti