Mercoledì 27 Aprile 2016 - 22:30

Milano, ferì al volto Berlusconi: Tartaglia torna libero

Nel 2009 lanciò addosso al Cavaliere una statuetta del Duomo

Silvio Berlusconi

Massimo Tartaglia, che il 13 dicembre 2009 ferì al volto Silvio Berlusconi con una statuetta del Duomo, è tornato libero. Lo ha deciso il magistrato del Tribunale di Sorveglianza di Milano Giovanna De Rosa. A Tartaglia, dopo il carcere e l'obbligo di frequentare una comunità terapeutica, sei anni fa era stata concessa la libertà vigilata con il vincolo di frequentare il centro psico-sociale del paese alle porte di Milano in cui abita. Tartaglia, accusato di lesioni pluriaggravate nei confronti di Berlusconi, era stato assolto dal gup di Milano Luisa Savoia nel giugno del 2010 perché una perizia aveva accertato che era totalmente incapace di intendere e volere. Il giudice allora aveva applicato la misura di sicurezza della libertà vigilata affidandolo allo psichiatra responsabile della comunità riabilitativa in cui si trovava agli arresti domiciliari con il solo divieto di partecipare a manifestazioni.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nashville sparatoria in un locale

Usa, spari in una scuola in Indiana: due feriti, fermato sospetto

Colpita la Noblesville West Middle School di Indianapolis

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Mostro Circeo, Izzo a pm: "Nel '75 uccidemmo una 17enne veneta"

Ha raccontato ai magistrati la verità su Rossella Corazzin, sparita 43 anni fa dai boschi di Tai di Cadore mentre era in vacanza. Fu violentata da un branco di 10 uomini e poi ammazzata

L'esercito dei bambini scomparsi: in Italia sparisce un minore ogni 48 ore

Nel 2017 il Telefono Azzurro ha gestito 177 casi. Il Lazio la regione più problematica

La polizia di Frontiera Francese continua i controlli alla stazione di Bardonecchia

Migranti, trovato cadavere al confine tra Italia e Francia

Il corpo rinvenuto a Bardonecchia, nei pressi del sentiero montano dell'orrido del Frejus