Lunedì 13 Giugno 2016 - 13:00

Milano, ex dipendente lancia molotov dentro un locale kebab

È successo a Milano verso le 21 di ieri sera in zona viale Farini, l'uomo è stato arrestato

Milano, ex dipendente lancia molotov dentro un locale kebab

L'ex dipendente di un fast food kebab ha lanciato una molotov artigianale dentro al locale di ristorazione in cui lavorava, prima di essere licenziato, fino a pochi giorni fa. È successo a Milano verso le 21 di ieri sera in zona viale Farini. A quell'ora il locale kebab era particolarmente affollato per la cena dei fedeli di religione musulmana che dal 6 giugno al 5 luglio di quest'anno osservano il Ramadan: i clienti, spaventati, sono scappati, e nessuno è rimasto ferito. L'autore del gesto, egiziano di 30 anni, è stato arrestato per tentato incendio aggravato.

Sono due le bottiglie che ha lanciato dentro al fast food: una priva di contenuto, l'altra incendiaria. Da quest'ultima sono divampate le fiamme, spente in breve tempo e senza particolari danni alla struttura dai dipendenti. Sul posto sono interventi i carabinieri della pattuglia Duomo che, raccolte le testimonianze, hanno identificano il colpevole. L'uomo, finito in manette in pizza Argentina verso le 22, avrebbe compiuto il gesto per degli screzi con l'ex titolare da cui era stato licenziato.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

REALI DI SAVOIA

Savoia, la salma della regina Elena torna in Italia

Le spoglie sono ora al Santuario di Vicoforte e presto potrebbero arrivare anche quelle del marito, re Vittorio Emanuele III

Da operaio a rubagalline fino a diventare un killer: ecco chi è 'Igor'

L'ex soldato è arrivato in Italia nel 2005, prima lavora poi inizia a delinquere

Roma,Movimenti per la Casa contro lo spettacolo di Beppe Grillo al Teatro Flaiano

Coniugi uccisi a Viterbo: fermato il figlio a Ventimiglia

I corpi delle vittime erano stati trovati avvolti nel cellophane dall'altra figlia della coppia

Arrestato Igor, l'assassino spietato di Budrio: era in Spagna

Era ricercato da mesi. Fermato dopo un conflitto a fuoco in cui ha ucciso tre persone