Venerdì 12 Febbraio 2016 - 12:45

Milano, donna rapita, violentata e costretta a prostituirsi

La vittima, aiutata da un cliente, è riuscita a contattare la polizia

Milano, donna rapita, violentata e costretta a prostituirsi

È finito l'incubo per una giovane donna bulgara di 30 anni, rapita a Milano, violentata e costretta a prostituirsi in strada da un connazionale. È stato arrestato il suo aguzzino, un pregiudicato bulgaro di 33 anni, che la notte tra il 25 e il 26 gennaio l'aveva rapita in via Forlanini mentre aspettava l'arrivo del pullman. Dopo averla stordita, picchiata e violentata in un capannone, l'ha costretta a prostituirsi nell'hinterland e in zona Corvetto. Sotto shock e col timore che potesse succederle qualcosa di ancora più terribile, ha aspettato il momento giusto per ribellarsi.

Dopo una decina di giorni di angherie la donna è riuscita a convincere un cliente a contattare un suo amico che l'ha poi accompagnata in Questura, dove ha chiesto aiuto alla polizia. Da lì a poco per il 33enne sono scattate le manette. L'attività investigativa è stata condotta dalla squadra mobile di Milano, guidata dal dirigente Alessandro Giuliano. Non è la prima volta che l'arrestato si rende responsabile di un simile fatto: già nel 2008 era stato condannato per sequestro di persona, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione, tutti reati per cui è accusato anche oggi.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Coltre di nebbia e smog sulla città fotografata dalle Guglie del Duomo

Smog, livelli Pmi ancora alti. Milano: "Zero emissioni entro 2030"

Sala e i sindaci di altre 11 metropoli mondiali stanno studiando un piano contro l'inquinamento

Catania, maxi sbarco migranti a bordo della nave "Vos Hestia" di Save the children

Migranti, nave Save the Children perquisita dalla polizia a Catania

Le operazioni a bordo della Vos Hestia. L'Ong: "Noi estranei alle indagini, sospendiamo operazioni in mare"

Brescia, incidente mortale alla gara di auto Malegno Borno

Incidente mortale a Riccione: passante fa diretta Fb ma non chiama i soccorsi

Indignazione sul web nei confronti del ventinovenne che ha messo online il decesso di un altro ragazzo

Legnano, operaio muore in seguito al crollo di un impalcatura

Puglia, reati contro la pubblica amministrazione: arrestati i sindaci di Torchiarolo e Villa Castelli

L'operazione dei carabinieri. In manette 12 persone tra cui anche vari dirigenti di uffici tecnici comunali