Lunedì 12 Settembre 2016 - 13:45

Arrestata coppia di latitanti: marito mutilato in incidente

L'uomo è accusato di violenza sessuale e tentato omicidio

Milano, arrestata coppia latitanti: marito perse piede in incidente

La polizia di Quarto Oggiaro, a Milano, ha arrestato una coppia di rom latitanti. Marito e moglie, erano ricercati per due differenti condanne: in particolare l'uomo doveva scontare 10 anni di carcere per essere scappato a seguito di un grave incidente stradale commesso in moto a fine 2015, mentre la donna un anno di carcere. A seguito del sinistro all'uomo era stato amputato un piede. Non erano domiciliati presso alcun campo milanese, ma si facevano aiutare da altri rom per l'acquisto di viveri.

Sono stati gli agenti dell'ufficio Latitanti ad arrivare alla coppia di coniugi che si era data alla macchia, lei di 27 anni e lui, Michel Jovanovic di 29. La prima ad essere rintracciata è stata la donna. Ricercata per reati contro il patrimonio e furti in abitazione, doveva scontare due anni di carcere. Pensando di deviare i sospetti si era tinta i capelli, passando dal biondo platino al nero corvino. Si recava con frequenza in una delle cinque parrocchie di Quarto e, un giorno, la polizia aveva deciso di seguirla mentre rincasava con delle borse di viveri donati dalla chiesa colme, pur non avendo figli, anche di prodotti per neonati. Si è così scoperto l'indirizzo di residenza: via Preneste. E, per individuare in quale appartamento vivevesse la coppia, una donna poliziotta in abiti civili ha finto di incasellare della pubblicità all'interno del palazzo.

Dopodichè la polizia è intervenuta nell'abitazione della coppia, occupata abusivamente, arrestando entrambi, che ora si trovano al carcere San Vittore. L'uomo è accusato di violenza sessuale consumata e tentato omicidio, motivo per cui è stato condannato a dieci anni di carcere. A ottobre 2015 non si era fermato all'alt di una volante della polizia in via Gallarate e, per superare lateralmente la macchina delle forze dell'ordine, era andato a sbattere contro il marciapiede. A seguito dell'incidente perse lo stinco sinistro, tranciato in due per l'impatto. Qualche anno fa suo padre era morto mentre scappava inseguito dalla polizia.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cucchi, pm: Ucciso da schiaffi, pugni e calci e omissioni medici

Cucchi, pm: Ucciso da schiaffi, pugni e calci e omissioni medici

È quanto si legge nell'avviso di chiusura indagine della procura di Roma firmato da Giuseppe Pignatone e Giovanni Musaro'

Caso Cucchi, chiusa inchiesta bis: omicidio preterintenzionale per 3 carabinieri

Cucchi, tre carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale

Chiusa l'inchiesta bis. La sorella Ilaria: "Bisogna avere fiducia nella giustizia e resistere, resistere, resistere"

Genova brucia ancora: incendi a Nervi, Sant'Ilario e Pegli

Genova brucia ancora: incendi a Nervi, Sant'Ilario e Pegli

La chiusura per motivi di sicurezza interessa l'autostrada nelle zone colpite

L'Italia ancora nella morsa del freddo. Neve e venti forti

L'Italia ancora nella morsa del freddo: neve e venti forti

Nord nel gelo, centro-sud ed Emilia dovranno fare i conti con la neve