Lunedì 25 Luglio 2016 - 17:30

Falso allarme bomba a Milano: metro ferma un'ora e mezza

Pacco sospetto alla fermata della linea 3 ma era solo una scatola con un'autoradio

Falso allarme bomba a Milano: metro ferma un'ora e mezza

Era una semplice scatola di legno con all'interno una autoradio e una batteria da 12 volt quello trovato sulla banchina della metro M3 alla fermata della Stazione Centrale. Il pacco, che non conteneva traccia di materiale esplosivo, era stato semplicemente dimenticato da un viaggiatore. A far scattare l'allarme, però, sono stati alcuni fili elettrici che spuntavano dalla scatola. Le forze dell'ordine stanno controllando le telecamere di sorveglianza per rintracciare chi abbia dimenticato il pacco e non si esclude sia stata una bravata. Nel frattempo, la circolazione sulle linee della metropolitana M2 e M3 è tornata alla normalità. In superficie, gli arrivi e le partenze dei treni non sono mai stati rallentati dal sospetto allarme bomba.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Salvini in via a Sant’Albino a Monza, da Sergio Bramini

Bramini non si arrende: "Politica ascolti la rabbia, sarò consulente del governo"

L'imprenditore monzese ha dovuto dichiarare fallimento nonostante un credito nei confronti della pubblica amministrazione di diversi milioni di euro. Ma adesso è pronto a lottare e ripartire

Casapound presenta il programma in vista delle elezioni del 4 marzo

Milano, aggressione neofascista: vittime riconoscono candidata di CasaPound

Le due donne picchiate non hanno dubbi: c'era anche Angela De Rosa nel gruppo di aggressori

Padova vs Feralpisalò

Bullismo contro un compagno di scuola: arrestati due sedicenni

E' successo a Zogno (Bergamo). I ragazzi sono stati messi in comunità. Botte e piccoli taglieggiamenti

Roma: operazione antiprostituzione

Milano, ottantunenne spara a trans: "Non devi stare qui"

E' successo in viale Fulvio Testi. Prima aveva consumato un rapporto con la trans brasiliana. Ferita ne avrà per 60 giorni