Sabato 03 Settembre 2016 - 13:15

Milano, 5mila immagini pedopornografiche nei pc del pediatra suicida

Le hanno trovate i carabinieri nei computer di Alberto Flores D'Arcais

Milano, 5mila immagini pedopornografiche nei pc del pediatra suicida

In uno dei pc portatili sequestrati al primario di pediatria dell'ospedale di Legnano (Milano) ai domiciliari dal 9 luglio scorso con l'accusa di atti sessuali con minorenni, Alberto Flores D'Arcais, morto suicida oggi a 61 anni, "sono state recuperate 5000 immagini pedopornografiche abbastanza impressionanti. Il pc in questione aveva una porzione del disco rigido formattata. Sull'altro portatile l'utente aveva semplicemente cancellato le immagini e le aveva messe nel cestino senza svuotarlo: sono state trovate immagini pedopornografiche molto pesanti di bambine. Le foto sono state scaricate da siti a pagamento". Lo ha detto il procuratore capo di Busto Arsizio (Varese), titolare dell'inchiesta, Gianluigi Fontana, incontrando i giornalisti al comando provinciale dei carabinieri di Milano. 

Le indagini con 18 casi all'esame erano partite dalla segnalazione di una pediatra di base sulle modalità di visita del medico. Questi dettagli sono stati depositati l'altroieri e facevano parte della consulenza informatica a cui erano stati sottoposti i due pc portatili trovati in casa del medico. "Ieri il consulente di parte, che era in ferie - ha spiegato Fontana - ha contattato il consulente della procura che aveva dato un appuntamento per la settimana entrante. Non posso sapere se il consulente di parte abbia sentito il difensore e, quindi, il primario o se si sia trattato di una coincidenza. Non posso dirlo".

In uno dei due pc portatili sequestrati a Flores D'Arcais "non era stata cancellata la cronologia del motore di ricerca con numerosissimi link a siti a pagamento pedopornografici. C'era anche - ha fatto sapere Fontana - del materiale scaricato da un sito di letteratura pedopornografica in cui c'era il racconto di una dottoressa di 52 anni che sottopone a una visita abbastanza curata e con sottofondo chiaramente erotico un ragazzino, toccandolo e quant'altro". Tornando alle foto, il procuratore capo di Busto Arsizio ha detto: "Da quanto mi ha datto la consulente, dovrebbero essere solo immagini scaricate. Si tratta di immagini acquisite da tempo. Questo conferma pesantemente il quadro accusatorio che era già sostanzioso. Esprimo il mio rammarico per la morte di quello che comunque era uno stimato professionista al di là della vicenda". L'avvocato difensore di Flores D'Arcais - secondo quanto ha sottolineato Fontana - aveva presentato un'istanza di reimmissione in libertà che era stata respinta, prima delle notizie che sono arrivate. Il pediatra era ai domiciliari in attesa che venissero sentite le persone offese.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, donna uccisa in via Coronelli: fermato marito per omicidio

Donna uccisa a Milano, fermato marito: ha confessato l'omicidio

Rosanna Belvisi era stata trovata senza vita nella sua abitazione dopo che l'uomo aveva chiamato i soccorsi

Milano, altro femminicidio: donna uccisa in casa

Milano, altro femminicidio: donna uccisa in casa

A trovarla è stato il marito, da chiarire il suo ruolo

Milano, donna massacrata in casa: un fermato

Milano, segretaria uccisa per soldi mentre dormiva: amico confessa

Il 32enne ha colpito Tiziana Pavani tre volte con una bottiglia ed è fuggito

Meningite, bimba morta a Brescia per pneumococco era stata dimessa

Meningite, bimba morta a Brescia per pneumococco era stata dimessa

La piccola era arrivata al pronto soccorso con febbre e vomito sabato scorso