Domenica 24 Dicembre 2017 - 13:30

Milano, 25enne vuole farsi suora: padre e fratello cercano di rapirla

L'hanno stordita con il sonnifero e trascinata con la forza in auto ma la giovane è riuscita a liberarsi e a chiedere aiuto

Roma,Movimenti per la Casa contro lo spettacolo di Beppe Grillo al Teatro Flaiano

Arrestati padre e figlio per sequestro di persona a Milano. Erano contrari alla volontà della figlia e sorella 25enne di diventare suora. Per questo l'hanno sequestrata ma il 22 dicembre, la polizia di Stato ha arrestato i due uomini di 59 e 28 anni: gli agenti della volante del commissariato Comasina sono intervenuti, dopo alcune segnalazioni arrivate al 113, in via Pantaleo a Milano. I due hanno tentato con la forza di caricare nella propria auto la giovane, al fine di trasferirla nel paese d'origine, in provincia di Avellino.

Dopo averla stordita in casa con il sonnifero con la partecipazione della madre, italiana di 52 anni, ora indagata, l'hanno trascinata fino all'auto ma la giovane è riuscita a liberarsi, divincolandosi, richiamando così l'attenzione dei passanti e chiedendo aiuto a gran voce.

Le indagini per la ricostruzione degli eventi sono state coordinate dal pm della Procura della Repubblica di Milano David Monti e l'arresto è stato convalidato nella mattinata di sabato.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Calabria, ucciso a colpi di pistola in spiaggia a Nicotera Marina

Omicidio in spiaggia a Nicotera: si costituisce presunto killer

Francesco Timpano era stato freddato in un noto lido balneare il 12 agosto scorso

THEMENBILD, Tourismus am Mont Blanc

Muore alpinista italiano sul Monte Bianco. Saliva in solitaria non assicurato

La tragedia sulle Grandes Jorasses. Caduta di 600 metri. Due vittime domenica sul versante svizzero del Cervino

Maltempo in Calabria, escursionisti travolti dalla piena di un torrente: otto morti

Tragedia nelle gole del Raganello a Civita di Castrovillari (Cosenza). Cinque dispersi, 23 salvati

Crollo ponte Genova: posizionato georadar che monitora i tronconi

Il Procuratore Cozzi: "Inchiesta lunga. Non escluse concause geologiche o sismiche"

Parla a LaPresse il capo della Procura di Genova. Esclusa la questione del meteo. Autorizzate rimozioni. Imprevedibilità? "No, un ponte è fatto per stare in piedi"