Lunedì 14 Novembre 2016 - 20:15

Milan, ora è ufficiale: il 2 dicembre closing con i cinesi

Per Berlusconi potrebbe essere l'ultimo giorno da proprietario del club

Milan, ora è ufficiale: 2 dicembre closing con i cinesi

Ora è ufficiale: avverrà il 2 dicembre passaggio di consegne del Milan da Silvio Berlusconi alla cordata di investitori cinesi. Per il presidente potrebbe essere l'ultimo giorno da proprietario del club.

Con una nota sul sito internet, infatti, il Milan rende noto che il Consiglio di amministrazione, riunitosi oggi, ha deliberato "su richiesta dell'azionista Fininvest S.p.A. di convocare l'Assemblea dei soci per il giorno 2 dicembre 2016, in prima convocazione e, occorrendo, per il giorno 13 dicembre 2016, in seconda convocazione. L'Assemblea sarà chiamata a deliberare, fra l'altro, in ordine alla composizione degli organi sociali, al fine di consentire alla stessa Fininvest S.p.A. di adempiere agli impegni presi con la stipula del contratto preliminare avente ad oggetto la cessione dell'intera partecipazione detenuta in AC Milan".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bacca sicuro: Resto al Milan, ho tre anni di contratto

Bacca sicuro: Resto al Milan, ho tre anni di contratto

L'attaccante colombiano: "Io sono tranquillo e sono felice qui"

Calciomercato, Inter più vicina a Borja Valero. Stop Milan-Perin

Calciomercato, Inter più vicina a Borja Valero. Stop Milan-Perin

Sempre viva la questione Donnarumma. E' virtualmente chiuso anche il rapporto tra Dani Alves e la Juventus

Curva Sud Milan a Donnarumma: Può rifarsi ma mandi via Raiola

Curva Sud Milan a Donnarumma: Può rifarsi ma mandi via Raiola

"Ci appare strano che un così bravo agente sia stato in grado di non fare l'interesse del suo assistito"

Raiola rivela: Donnarumma voleva rinnovare ma Milan ci ha forzato con minacce

Raiola: Donnarumma voleva rinnovo ma Milan ci ha minacciato

"Ci hanno detto che non lo avrebbero fatto giocare e avrebbero provato a stroncargli la carriera in caso di mancato rinnovo"