Giovedì 23 Novembre 2017 - 23:45

Milan-Austria Vienna, le pagelle: Silva-Cutrone sontuosi, Bonucci stecca ancora

I giovani sono i migliori nella quinta partita di Europa League

Milan - Austria Vienna

Le pagelle del Milan nel match con l'Austria Vienna valido per la quinta giornata della fase a gironi di Europa League e finito 5-1 in favore dei rossoneri

 

Milan

DONNARUMMA 5 Da matita rossa l'errore che commette spianando la strada a Monschein. Per sua fortuna i compagni rimediano evitandogli di finire dietro la lavagna

MUSACCHIO 6 Si limita al compitino.

BONUCCI 5 Ennesima serataccia per il capitano rossonero, che commette un errore non da lui in occasione della rete austriaca. Uno scivolone senza conseguenze guardando il risultato finale, ma pur sempre uno scivolone. E non il primo, in una stagione fin qui da dimenticare. (34' st Gustavo Gomez sv).

ZAPATA 6 Pulito negli interventi, anche se dalle sue parti l'Austria Vienna si fa vedere poco.

BORINI 7 Un moto perpetuo sulla fascia destra. Corre, salta, crossa, dribbla. Anche a vittoria ormai acquisita non rinuncia mai a spingere. Fonte di energia inesauribile. (28' st Locatelli sv).

KESSIE 5.5 Lui che è più bravo a rincorrere gli avversari fa fatica in una partita che vede il Milan in possesso della sfera per gran parte del tempo. Rimandato.

BIGLIA 6 Inizio contratto, prende fiducia e campo con il passare dei minuti. Ma è ancora lontano parente del giocatore che era diventato una pedina imprescindibile alla Lazio.

CALHANOGLU 5.5 C'è ma non si vede. E non è un trucchetto di magia. Poco coinvolto dai compagni, ci mette però anche nel suo. Riscatta in parte una prestazione incolore regalando ad André Silva la palla del 4-1.

RODRIGUEZ 7 Fin dai primissimi minuti si nota che è tra i più in palla. Trova il gol - fortemente cercato - e firma un assist - probabilmente meno voluto - che ribaltano la notte del Milan. (18' st Antonelli 6.5 Ottimo impatto sulla partita, bello l'assist per il 5-1 di Cutrone).

CUTRONE 7 Letale in area di rigore, può contare su una condizione psicofisica invidiabile. La sua voglia e il suo entusiasmo trascinano tutta la squadra. E Kalinic in panchina osserva…

ANDRE SILVA 7 Una doppietta da bomber di razza (alla faccia di chi gli rimprovera di vedere poco la porta), alterna giocate eleganti coi piedi a sponde aeree intelligenti per i compagni. La coppia di centrali dell'Austria Vienna può solo guardare e ammirare.

ALL. MONTELLA 6.5 Il Milan, almeno in Europa, ritrova bel gioco, gol ed entusiasmo. E centra il primo obiettivo, seppur minimo, dei sedicesimi di finale. Bene il rientro di Biglia, davanti Silva e Cutrone rischiano seriamente di capovolgere le gerarchie in attacco. Che sia finalmente arrivata la svolta?

 

Austria Vienna

PENTZ 5

DE PAULA 5

BORKOVIC 5

KADIRI 5.5

SALAMON 5 (23' st Gluhakovic sv)

SERBEST 5.5

HOLZHAUSER 6 (40' st Lee)

PROKOP 5.5

ALHASSAN 5

PIRES 5.5 (33' st Tajouri-Shradi sv)

MONSCHEIN 6.5.

A disp. Hadzikic, Gluhakovic, Tajouri-Shradi, Friesenbichler, Blauensteiner, Sarkaria

All. FINK 5.5
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Real Madrid v Liverpool - UEFA Champions League - La Finale

Calcio, Ronaldo verso l'addio: "E' stato bello giocare nel Real"

Ma nessuno è in grado di dire dove potrebbe andare. Il presidente Perez: "Si parla sempre di lui, poi non succede nulla"

FBL-EUR-C1-LIVERPOOL-REAL MADRID

Champions League, Real Madrid ancora campione: Bale travolge il Liverpool

I Blancos conquistano la terza Coppa consecutiva: gol di Benzema e doppietta di Bale. salah esce in lacrime per un infortunio provocato da Ramos. I Reds ci provano con Manè ma le papere del portiere Karius incoronano la squadra di Zidane

Finale Champions, Real Madrid v Liverpool

Real Madrid vince la Champions. Liverpool in lacrime perde 3-1

Salah esce per infortunio. Gol di Benzema e doppietta di Bale. Mane pareggia per i Reds ma è tutto inutile

Liverpool v Real Madrid 2018 Champions League Final Package

Salah carico: "La finale di Champions è un sogno, voglio vincere"

L'egiziano si prepara alla sfida con il Real: "Dovremo solo concentrarci e non pensare a nulla del passato"