Giovedì 28 Aprile 2016 - 18:45

Migranti, Vienna: Possibili controlli su treni italiani. Stimiamo 1mln profughi da Libia

Lo ha dichiarato il ministro dell'Interno austriaco Sobotka dopo il vertice a Roma con Alfano contrario a controlli in Italia

Vertice bilaterale tra il Ministro dell'Interno Angelino Alfano e il Ministro dell'Interno austriaco Wolfgang Sobotka

 "Secondo le nostre stime, Ci sono tra le 200mila e 1 milione di persone pronte a lasciare la Libia". Lo ha detto il ministro dell'Interno dell'Austria, Wolfang Sobotka, durante una conferenza stampa stasera all'ambasciata austriaca a Roma, sottolineando che a causa di queste stime "potrebbero essere necessari più controlli al Brennero". Le dichiarazioni sono successive al bilaterale con il ministro degli Interni Angelino Alfano che ha ribadito di essere "contrario ai controlli della polizia austriaca sul nostro territorio".

NO MURO, SOLO CONTROLLI. "Non ci sarà nessun muro, come è stato tradotto erroneamente, non sarà una barriera", ha detto Sobotka. Il ministro ha sottolineato che "se, e solo se, sarà necessario, faremo più controlli rallentando il traffico" in entrata dall'Italia all'Austria.

SU TRENI ITALIANI. "Una volta che sarà ratificato, il nuovo accordo di polizia (tra Italia e Austria ndr), potremmo fare dei controlli in comune: già ora ci sono delle pattuglie trilaterali tra Austria, Italia e Germania". Sobotka ha così risposto a una domanda sulla possibilità che la polizia di Vienna controlli i passeggeri dei treni in entrata dall'Austria all'Italia.

CALMARE EMOZIONI. "Sono ministro dell'Interno da una sola settimana, ci tenevo a venire subito in Italia ( ...), anche per calmare le emozioni". Lo ha detto il ministro dell'Interno dell'Austria, Wolfang Sobotka, durante una conferenza stampa stasera all'ambasciata austriaca a Roma.

CONFERENZE SEPARATE. Perché non c'è stata una conferenza stampa congiunta tra il ministro dell'Interno Angelino Alfano e il collega Wolfang Sobotka dell'Austria.
"Non ho problemi al riguardo - risponde lo stesso Sobotka - l'avrei fatto volentieri, abbiamo anche preparato un comunicato stampa congiunto". Il ministro dell'Interno dell'Austria ha organizzato una conferenza stampa stasera all'ambasciata austriaca a Roma, mentre Alfano (con il quale Sobotka si è intrattenuto a lungo al Viminale) ha organizzato un'altra conferenza stampa, al ministero.

RISPETTO DI GINEVRA. L'Austria rispetta la convenzione di Ginevra e ha appena varato una legge sull'asilo. Rispettiamo il diritto europeo e ci auguriamo che gli altri facciano lo stesso, vogliamo la solidarietà di tutti". Così Wolfang Sobotka, in risposta alle dichiarazioni del premier Matteo Renzi.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Mattarella riceve Fico e Casellati. Squadra di governo, Economia e Esteri ancora vuoti

Dalle 11 l'incontro al Colle. Poi il capo dello Stato dovrà decidere se dare l'incarico al candidato premier Giuseppe Conte

Cuba, aereo si schianta al decollo

Cuba, incidente aereo: morta una delle tre donne sopravvissute

Il bilancio delle vittime sale a 111, il peggiore sull'isola da quasi 30 anni

L'arrivo della delegazione M5S arriva in Quirinale per le consultazioni con il Presidente Mattarella.

Di Maio: "Momento storico, nasce la terza repubblica: il leader è il programma". E fa il nome di Conte

L'incontro con Mattarella. Esce raggiante: "E' nata la terza repubblica". Salvini: "Più lavoro, meno tasse. L'Italia al centro"

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica