Domenica 03 Aprile 2016 - 17:30

Migranti, scontri al Brennero tra centri sociali e polizia

Almeno 600 manifestanti provenienti da Italia, Austria e Germania contro le politiche europee sui migranti

Brennero, Mobilitazione del movimento NoBorder

Tensione al Brennero tra centri sociali e polizia austriaca. I manifestanti 'No Border', almeno 600 provenienti da tutta Italia, dall'Austria e dalla Germania, hanno protestato al valico italo-austriaco del Brennero contro le politiche europee sui migranti. La polizia austriaca in tenuta antisommossa ha respinto con spray urticante e manganelli i giovani dei centri sociali che si erano spinti per 800-900 metri in territorio austriaco. Lo scontro è durato pochi minuti, poi i manifestanti sono ritornati a scandire slogan e pronunciare discorsi contro la chiusura di Schengen alla rotonda che segna il confine, in territorio italiano. C'è stato anche un tentativo di occupare i binari della ferrovia e i treni sono stati interrotti per una decina di minuti. Al momento la situazione è tranquilla e una metà dei manifestanti sta già lasciando la zona per ritornare nelle città di provenienza. La polizia italiana riferisce che almeno 3 ragazzi sono stati feriti e soccorsi in ambulanza.

 I manifestanti fanno parte del movimento 'No Border'. "Non riconosciamo quel confine per cui vogliamo passarlo insieme a tante e tanti senza chiedere alcuna autorizzazione. L'Europa che vogliamo è aperta e solidale,non ha confini e non riconosce i sentimenti dell'odio raziale", scrivono nelle locandine diffuse quando è stato organizzata la protesta di oggi al Brennero. "Bisogna ripensare il concetto di cittadinanza europea - spiegano ancora i manifestanti - basandola su diritti sociali, welfare e libertà di movimento per tutti e tutte e rimettere in discussione l'idea stessa della fortezza Europa che i governi comunitari stanno mettendo in pratica".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, insediata Tavassi, prima donna presidente Corte d'appello

Milano, insediata Tavassi, prima donna presidente Corte d'appello

"E' una professionista sapiente e laboriosa", ha sottolineato il sottosegretario Ferri

Ragazza senza madre: Grazie a Il Volo per vicinanza a mia famiglia

Ragazza senza madre: Grazie a Il Volo per vicinanza a mia famiglia

"Quando era ancora in vita ascoltava la loro musica", racconta Caterina in collegamento con 'Pomeriggio 5'

Sisma L'Aquila, Bertolaso: Chiedano tutti scusa alla Protezione civile

Sisma L'Aquila, Bertolaso: Chiedano tutti scusa alla Protezione civile

Assolto al processo Grandi rischi bis, l'ex capo della Protezione civile confessa a LaPresse tutta la sua amarezza

Tav, Erri De Luca: Lo saboterei ancora, quel buco non lo faranno mai

Tav, Erri De Luca: Lo saboterei ancora, quel buco non lo faranno mai

Ma tanto "in Italia ci sono centinaia di opere incompiute, per noi è un modello di sviluppo"