Martedì 08 Agosto 2017 - 14:00

Migranti, la guardia costiera libica spara contro una ong

La denuncia di Proactiva: "Era pattuglia addestrata e finanziata dall'Ue"

Migranti, Proactiva: "Guardia costiera libica ci ha sparato". Sos Mediterranee firma codice

Spari di avvertimento da parte di una motovedetta della guardia costiera libica contro una nave della Ong spagnola Proactiva. Lo ha denunciato la stessa organizzazione non governativa su Twitter. "É successo ieri alle 8.30 in acque internazionali. La pattuglia della guardia costiera libica addestrata e finanziata dalla Ue minaccia e spara", si legge nel tweet, accompagnato da un video.

La nave di Open arms "è stata avvicinata dalla guardia costiera di Tripoli mentre era a 12,8 miglia dalle coste libiche" e "hanno sparato contro di noi da molto vicino, nessuno è stato comunque ferito". Lo riferisce al TgLa7 Riccardo Gatti, portavoce della Ong Proactiva, che oggi ha firmato il codice di condotta del Viminale. Gatti sostiene di avere dei "video che documentano gli spari".

Sos Mediterranee firmerà il codice di condotta al Viminale giovedì 11 agosto. E' quanto si apprende da fonti del ministero dell'Interno. Oggi anche la Ong Proactiva Open Arms ha sottoscritto il Codice di Condotta per le operazioni di salvataggio dei migranti in mare.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rohingya refugees make their way over a bridge at the Kutupalong refugee camp near Cox's Bazar

Birmania, Msf: "6.700 rohingya uccisi in un mese". E il Papa: "Sono loro Gesù"

Il bilancio ufficiale delle autorità birmane riferito allo stesso periodo è di 400 vittime

Pioggia in centro a Milano

Ancora pioggia, ma la temperatura sale: il meteo del 14 e del 15 dicembre

Le previsioni di questo giovedì e venerdì in Italia

Autobombe kamikaze nel centro di Mogadiscio

Somalia, attacco kamikaze contro scuola polizia: almeno 13 morti

Le prime ipotesi guardano al gruppo jihadista Al Shabaab come responsabile

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

Catania, due anziane sorelle uccise in casa: fermato presunto omicida

I corpi trovati nella loro nella loro abitazione di Ramacca messa a soqquadro