Venerdì 01 Aprile 2016 - 20:00

Migranti, ok del Parlamento greco all'accordo Ue-Turchia

Voti favorevoli della coalizione governativa formata da Syriza e Anel, nonché dei socialisti del Pasok e del partito centrista To Potami

Tsipras in Parlamento

Il Parlamento della Grecia ha approvato oggi la legge che riforma il processo di richiesta di asilo e regolamenta il ritorno dei migranti nei cosiddetti Paesi sicuri, fra cui la Turchia. Con i voti favorevoli della coalizione governativa formata da Syriza e Greci indipendenti (Anel), nonché dei socialisti del Pasok e del partito centrista To Potami, il Parlamento greco ha approvato il recepimento nella legislazione nazionale dell'accordo sui migranti fra Unione europea e Turchia entrato in vigore il 20 marzo. Per ottenere l'approvazione, il partito del premier Alexis Tsipras ha dovuto superare l'opposizione interna dal momento che molti deputati di Syriza avevano espresso reticenza sul fatto che la Turchia venisse considerato un Paese sicuro. Il testo della legge greca non definisce esplicitamente la Turchia un Paese sicuro, ma rimanda a una lista di Paesi sicuri che il Consiglio europeo non ha ancora elaborato. Il ministro greco dell'Immigrazione, Yanis Muzalas, ha assicurato durante il dibattito in Parlamento che l'accordo firmato tra Ue e Turchia per gestire la crisi dei rifugiati è il migliore possibile "date le circostanze", ma ha ammesso che "non si può sapere" se la Turchia rispetterà l'accordo o meno.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Siria, gli Stati Uniti vicini a sospendere la collaborazione con la Russia

Siria, gli Stati Uniti vicini a sospendere la collaborazione con la Russia

Tensione massima dopo i raid su Aleppo dell'esercito siriano, sostenuto da Mosca. Damasco nega: Non bombardiamo i civili

Treno deraglia in stazione in New Jersey: un morto e 100 feriti

Treno deraglia in stazione in New Jersey: un morto e 100 feriti

Schianto davanti a Manhattan, crollato parte del tetto che copre i binari ferroviari

Londra, aumento prezzi e crisi alloggi: ancora bufera su Airbnb

Londra, aumento prezzi e crisi alloggi: ancora bufera su Airbnb

L'azienda respinge le accuse: "Rincaro non dipende da noi"

Aleppo, situazione sempre più disperata

Allarme dell'Unicef: Uccisi 96 bambini ad Aleppo Orientale

Il sistema sanitario nella città siriana è al collasso