Venerdì 11 Marzo 2016 - 14:45

Migranti, oltre 146mila arrivi via mare in 2016, 455 morti

Nei primi due mesi e mezzo del 2016 137.160 migranti arrivati sulle coste europee hanno preferito la rotta del Mediterraneo orientale

Migranti, Oim: Oltre 146mila arrivi via mare in 2016, 455 morti

Oltre 146mila rifugiati e migranti hanno attraversato il mar Mediterraneo per raggiungere l'Europa nel 2016 e 455 sono morti nel tentativo di fuggire dai conflitti. Lo riferisce l'Organizzazione internazionale per le migrazioni spiegando che nello stesso periodo del 2015 gli arrivi erano stati 7.882. Secondo i dati dell'Oim, nei primi due mesi e mezzo del 2016, 137.160 migranti arrivati sulle coste europee hanno preferito la rotta del Mediterraneo orientale, tra Turchia e Grecia. Una rotta in cui sono morte 354 persone. Altri 9.100 rifugiati hanno scelto invece la rotta del Mediterraneo centrale, tra Libia e Italia, in cui sono morte 97 persone. Altri 400 migranti sono arrivati in Spagna dal Maghreb, le vittime sono quattro.

 

Nonostante la maggior parte dei migranti arrivi nel Mediterraneo orientale a causa del conflitto in Siria, Iraq e Afghanistan, sta aumentando il numero di rifugiati che sceglie la rotta tra la Libia e Malta, secondo quanto ha fatto sapere nel corso di una conferenza stampa, Joel Millman, portavoce per l'Oim. "Il traffico di esseri umani in mare tra la Libia e l'Italia è superiore del 15% quest'anno rispetto all'anno scorso, e il 60% in più rispetto al 2014", ha spiegato Millman. Gli arrivi in media in Grecia si attestano intorno alle 2mila persone al giorno. Tra questi, secondo l'Oim, il 44% sono maschi adulti, il 22% donne e il 34% bambini.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Goteborg, scontri ad una marcia dell'estrema destra

Svezia, bomba esplode davanti a stazione della polizia

È accaduto a Helsingborg, nel sud della Svezia. Per il momento non sembrerebbero esserci vittime

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

E sull'economia annuncia: "Puntiamo ad avere tassi d'interesse e i tassi di cambio più basati sul mercato"

Nigeria, bombe a Abuja

Nigeria, liberato don Pallù. Alfano: "Sta bene"

Il sacerdote della diocesi di Roma era da tre anni in missione nel Paese africano. Gioisce la parrocchia di San Bartolomeo

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein