Martedì 23 Maggio 2017 - 22:00

Gratteri: Zuccaro è stato crocifisso, ma è serio

"Non è uno che spara le cose ad effetto. Spontaneo difenderlo"

Migranti, Gratteri: Zuccaro è stato crocifisso, ma è una persona seria

"Ho visto che il procuratore Zuccaro veniva attaccato e crocifisso da tutte le parti d'Italia. Mi è venuto spontaneo dire 'Attenti, state parlando di un gentiluomo'. Per quanto lo conosco, è una persona seria e posata, non uno che spara le cose ad effetto. mi è venuto spontaneo difenderlo". Lo ha detto il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, audito dal Comitato parlamentare di controllo sull'attuazione dell'accordo di Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol, di controllo e vigilanza in materia di immigrazione, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla gestione del fenomeno migratorio nell'area Schengen.

"Trentasei milioni di euro sono stati incassati dalla 'ndrangheta solo per il Cara di Isola Capo Rizzuto. Tra gli indagati principali dell'operazione Johnny ci sono Sacco e don Edoardo Scordio: sono due soggetti promotori che muovono le fila. Abbiamo notato un passaggio importante di denaro in favore del prete: 180mila euro che dovevano essere destinati ai giornali sono stati stornati per destinarli a lui. Dai filmati: si vede una lunga fila di  migranti in attesa del cibo e chi lo somministrava diceva con la mano che non c'era più niente. E' triste. Sono stati spesi 102 milioni di euro per questo Cara. Di questi, 36 sono andati alla 'ndrangheta" ha poi raccontato Gratteri.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, a settembre governo informerà su rapporti con Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"