Domenica 29 Gennaio 2017 - 21:30

Migranti, Bonino: Con regolarizzazione introiti per 5 miliardi per lo Stato

"480mila persone lavorano in nero nel nostro Paese. Per questo bisogna superare la Bossi-Fini"

Migranti, Bonino: Con regolarizzazione introiti per 5 miliardi per lo Stato

 "Abbiamo in questo paese 500mila irregolari. Se anche funzionasse il piano Minniti, che prevede di espellerne 20mila, cosa faremmo degli altri 480mila? Sono persone che lavorano in nero nel nostro Paese. Per questo bisogna superare la Bossi-Fini, per regolarizzare chi è qua. Questi migranti fanno il lavoro che gli italiani non vogliono fare. Provate a trovare una badante italiana. Parliamo di badanti, di chi raccoglie i pomodori, dei muratori nei cantieri. Se li regolarizzassimo pagherebbero le tasse, sarebbe un introito di 5 o 6 miliardi sul bilancio dello Stato. E' una delle rare volte in cui l'interesse nazionale coincide con i valori che diciamo di voler difendere". Lo ha detto l'ex commissario europeo Emma Bonino ai microfoni di RaiNews24.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio

Al via il terzo giro di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo

Pd, Grasso condannato a pagare oltre 83mila euro: "Pronto a ricorso"

Si tratterebbe della somma delle quote mensili di 1.500 euro che ogni eletto si impegna a versare al partito