Giovedì 07 Aprile 2016 - 15:45

Migranti, Vienna: 300mila verso Italia. Roma: Falso

La ministra dell'Interno austriaca, alla vigilia dell'incontro a Roma, avvisa che potrebbero "chiudere il valico del Brennero"

Migranti, l'Austria blinda il Brennero e gli altri valichi di frontiera

Il numero di migranti che raggiungono l'Italia attraverso il mar Mediterraneo potrebbe raddoppiare passando dai 150mila dello scorso anno a 300mila, di conseguenza Vienna potrebbe chiudere il valico del Brennero. Lo ha dichiarato la ministra dell'Interno austriaca, Johanna Mikl-Leitner, alla vigilia dell'incontro a Roma con l'omologo Angelino Alfano. Lo ha fatto sapere l'emittente austriaca Orf citando l'agenzia Apa. Tra i migranti, secondo la ministra, "ci sono anche persone che provengono dal Nordafrica, che non hanno i requisiti per l'asilo".

 "Come con i Paesi della rotta balcanica, Slovenia, Croazia e Macedonia, vogliamo informare anche l'Italia delle azioni che potremmo intraprendere, se i flussi di migranti dovessero arrivare in modo incontrollato dall'Italia verso l'Austria a causa della chiusura della rotta balcanica", ha detto Mikl-Leitner. Ha aggiunto: "L'Italia non può contare sul fatto che il Brennero resti aperto, se arrivassero flussi incontrollati di migranti".
 

ITALIA: DICHIARAZIONI CAMPATE IN ARIA. Se i contenuti delle dichiarazioni della ministra dell'Interno austriaca, Johanna Mikl-Leitner, fossero confermati "ci troveremmo di fronte a dichiarazioni non informate. Mi sembrano discorsi singolari e campati in aria perché finon'ora i flussi sono in senso inverso, sono dall'Austria in Italia e non il contrario". Così il sottosegretario all'Interno, Filippo Bubbico, commenta a LaPresse l'intervista della Mikl-Leitner che minaccia la chiusura del Brennero se ci fossero flussi incontrollati di migranti dal Mediterraneo. I migranti, spiega Bubbico, "arrivano in Italia e noi li stiamo accogliendo" come deciso con l'Unione europea "se poi l'Austria non vuole condividere le decisioni europee è un problema che riguarda l'Austia. Noi non dobbiamo rendere conto a nessuno" perché "adempiamo ai nostri doveri nei confronti delle convenzioni internazionali e delle decisioni dell'Unione europea".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catalogna, Puigdemont sospende l'indipendenza e apre ai negoziati Madrid

Catalogna, carcere ai leader indipendentisti Sanchez e Cuixart

Puigdemont: Sono detenuti politici. Il governatore glissa su indipendenza, ma Rajoy non ci sta

Malta, giornalista uccisa in esplosione auto. Premier: Voglio giustizia

Stava guidando verso Mosta quando l'auto è esplosa, la donna è morta sul colpo

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

I peshmerga: "Il governo pagherà un prezzo alto per aver fatto la guerra al nostro popolo"

Madrid, udienza per il comandante dei Mossos d'Esquadra catalani

Catalogna, procura chiede il carcere per il capo dei Mossos d'Esquadra

Josep Lluis Trapero è indagato per sedizione assieme all'intendente Teresa Laplana