Mercoledì 09 Agosto 2017 - 10:45

Meteo, si attenua l'ondata di caldo ma si aggrava la siccità

Ecco le previsioni per oggi e per i prossimi giorni

Meteo, si attenua l'ondata di caldo ma si aggrava la siccità

L'eccezionale ondata di caldo, protagonista assoluta dall'inizio di agosto, si è smorzata in gran parte del Nord, mentre al Centro Sud e sulle Isole le temperature resteranno estremamente alte fino a giovedì con picchi ancora intorno ai 38-40°C. "In seguito il caldo si attenuerà anche su queste zone, dapprima al Centro e sulla Sardegna - affermano i meteorologi di del Centro Epson Meteo - poi tra venerdì e sabato, anche al Sud e in Sicilia con cali termici anche dell'ordine dei 10 gradi in un paio di giorni. Il calo delle temperature al Nord è accompagnato da alcune fasi temporalesche anche di forte intensità, la più attiva di queste è prevista tra giovedì e venerdì quando episodi più isolati coinvolgeranno anche le zone interne e adriatiche del Centro. Al Sud invece probabilmente non si verificheranno precipitazioni di rilievo ancora per molti giorni. La siccità che sta colpendo gran parte della Penisola quindi non potrà che aggravarsi".

PREVISIONI PER MERCOLEDÌ. Oggi prevalenza di sole al Centrosud e sull'alto Adriatico; pochi isolati temporali potranno svilupparsi nel pomeriggio lungo l'Appennino umbro-marchigiano e abruzzese e campano. Sul resto del Nord nuvolosità irregolare, con rovesci e temporali più diffusi su Alpi e Prealpi, ma possibili anche in pianura su Piemonte, Lombardia (settore pedemontano), Veneto, ferrarese. In serata i fenomeni saranno più insistenti sulle zone alpine, in Piemonte e Lombardia occidentale. Temperature in aumento al Sud e sulle regioni del medio adriatico; punte fino a sfiorare i 40 gradi. Un primo calo termico riguarderà  alcuni settori della Sardegna per l'arrivo della ventilazione da ovest. Venti fino a moderati di Scirocco su Tirreno, Canale di Sicilia e Adriatico centro-settentrionale, di Maestrale sul Mare di Sardegna.

PREVISIONI PER GIOVEDÌ. Il vortice collegato alla perturbazione si avvicinerà all'Italia giovedì coinvolgendo non solo il Nord ma in parte anche il Centro. Al Sud e in Sicilia avremo ancora cielo sereno o poco nuvoloso. Annuvolamenti più frequenti al Centro-nord, in particolare su settori interni e adriatici. Instabilità con rovesci o isolati  temporali  al mattino tra Valle D'Aosta e alto Piemonte, all'estremo Nordest e in Toscana. Nel pomeriggio temporali in forma più diffusa su arco alpino, Piemonte, Triveneto, Emilia Romagna e zone interne del Centro. Su Trentino Alto Adige, alto Veneto e Friuli potrebbero verificarsi i fenomeni più insistenti. In serata si accentua l'instabilità sulla pianura piemontese e lombarda. Attenzione perché anche a causa del caldo umido presente da giorni al suolo ci sarà il rischio di forti fenomeni. Nelle zone montuose si raccomanda di evitare escursioni all'aperto. Venti occidentali sui mari di Ponente con il Maestrale fino a forte in serata in Sardegna e di Libeccio sul basso Ligure. Massime in calo su settore alpino e al Nordest e primi lievi cali anche in Toscana Umbria e sulla Sardegna occidentale per effetto di un intenso Maestrale. Sul resto del Centro-sud (medio adriatico Sud e Sicilia) insiste l'intensa calura con picchi sempre prossimi ai 40 gradi.

TENDENZA GIORNI SUCCESSIVI. Venerdì la ventilazione nord-occidentale con afflusso di aria fresca comincerà a propagarsi anche verso il Sud e il medio Adriatico con un calo delle temperature e la relativa fine dell'ondata di calore. Avremo gli ultimi picchi di caldo intenso su Puglia, settore ionico e Sicilia meridionale. Qualche passaggio nuvoloso raggiungerà le regioni meridionali con isolati temporali sui rilievi del nordest della Sicilia e sulle Murge. Tempo abbastanza soleggiato anche nel Lazio e sulla Sardegna con tendenza a schiarite parziali sulle pianure del Nordovest e in Liguria. Nuvolosità più frequente nel resto del Centro-sud con rischio di rovesci o temporali su alpi centro-orientali, est della Lombardia, Venezie, Emilia Romagna e alta Toscana. Qualche breve rovescio o temporale anche su Marche e Abruzzo. Tra la notte e le prima parte di sabato la retroguardia del nucleo instabile in movimento verso i Balcani determinerà gli ultimi fenomeni sul settore del medio e alto Adriatico ma con un miglioramento già nel pomeriggio. Il fine settimana vedrà nel complesso tempo buono con temperature più normali del periodo e finalmente cesseranno i disagi per il grande caldo. Sabato soffieranno freschi venti nord occidentali in molte zone, domenica sarà ventoso soprattutto al Sud e in Sicilia. Questa stabilità atmosferica dovrebbe protrarsi fino al Ferragosto.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ragazza diciassettenne trovata in un parco con ferite alla testa dopo notte in discoteca

La Spezia, 50enne morto a Sarzana: si indaga per omicidio

Era un architetto con una bella famiglia senza alcun precedente penale

IL PRELIEVO AL BANCOMAT

La crisi spaventa: il denaro non circola, 38 miliardi di riserve in più

I cittadini accumulano per timore di nuove tasse, le imprese non investono perché non hanno fiducia nel futuro

Belgio, insetti da mangiare

Insetti a tavola dal 1 gennaio, più di 1 italiano su 2 è contrario

Molti provengono da Thailandia o Cina da anni ai vertici delle classifiche per numero di allarmi alimentari

Maltempo ponte della Liberazione - Nebbia al Passo del Tonale

Nuvole e temperature in calo: il meteo del 21 e del 22 ottobre

Le previsioni per sabato e domenica: il freddo inizia ad arrivare