Venerdì 15 Dicembre 2017 - 09:00

Temporali su tutta l'Italia: il meteo del 15 e 16 dicembre

Previsti due giorni di brutto tempo

Manifestazione CGIL a Torino

Le previsioni dell'Aeronautica militare per venerdì 15 dicembre in Italia.

Al Nord sul settore alpino/prealpino nuvolosità irregolare a tratti intensa, con nevicate a partire da 800-1000 metri sulla Valle d'Aosta e fino intorno o oltre i 1000-1200 metri sul Friuli-Venezia Giulia, in rapido miglioramento nel corso della mattinata sulle aree centro-occidentali e dal pomeriggio su quelle orientali, con residui fenomeni nel pomeriggio e in serata solo su Friuli-Venezia Giulia e Veneto. Diffusa nuvolosità anche sul resto del Nord con isolate precipitazioni su Liguria di levante, Appennino emiliano-romagnolo e, fino la tarda mattina, sul restante settore del Friuli-Venezia Giulia. Schiarite sempre più ampie nel corso della mattina su Piemonte, Lombardia e ponente ligure, con fenomeni in definitiva attenuazione sul levante ligure tra pomeriggo e prima serata, mentre dal tardo pomeriggio e in serata aumenta la possibilità di fenomeni isolati sul resto di Veneto e Friuli-Venezia Giulia, così come sulle pianure centro-orientali dell'Emilia-Romagna. Al primo mattino foschie anche dense e locali nebbie in banchi sulle zone pianeggianti.

Centro e Sardegna: su Marche e Abruzzo nuvolosità irregolare a tratti intensa, con locali precipitazioni dapprima limitate ai settore appenninici più occidentali, ma che si faranno sempre più frequenti e diffuse estendendosi anche alle restanti aree nel pomeriggio. Nuvolosità diffusa e consistente su Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio, con precipitazioni sparse o diffuse su Sardegna e nord Toscana e inizialmente isolate sul resto del Centro, ma in intensificazione dalla tarda mattina/metà giornata, con fenomeni sempre più estesi. Le precipitazioni potranno risultare abbondanti e intense, localmente temporalesche, fino a metà giornata sul nord Toscana, fino al tardo pomeriggio sulla Sardegna e da metà giornata/primo pomeriggio sul Lazio e sulle aree occidentali dell'abruzzo. In serata parziale attenuazione dei fenomeni su Toscana e Sardegna.

Sud e Sicilia: poco o parzialmente nuvoloso sulla Sicilia e sulla Calabria meridionale, con velature anche estese in arrivo tra pomeriggio e sera; molto nuvoloso su Campania, Molise e sui settori tirrenici di Basilicata e centro-nord Calabria, con precipitazioni sparse su Campania, Basilicata e Calabria, inizialmente isolate e confinate al settore appenninico sul Molise, ma in intensificazione ed estensione a tutta la regione nel pomeriggio, quando il tempo invece migliorerà rapidamente sulla Calabria. Nuvolosità irregolare su Puglia e restanti aree joniche, con locali precipitazioni fino alla tarda mattina sulla Puglia centro-meridionale e fino al primo mattino sui settori jonici di Basilicata e nord Calabria, mentre dalla tarda mattina/metà giornata aumenterà la possibilità di precipitazioni sulla Puglia settentrionale, dapprima isolate, ma gradualmente sempre più frequenti ed estese nel pomeriggio e in serata. Le precipitazioni dal tardo pomeriggio e in serata potranno risultare abbondanti e intense, localmente temporalesche, sulla Campania e sul settore occidentale del Molise.

Le previsioni dell'Aeronautica militare per sabato 16 dicembre in Italia.

Al Nord estesa nuvolosità su Lombardia meridionale ed Emilia-Romagna, dove non si escludono deboli fenomeni, specie sull'Appennino emiliano, in attenuazione pomeridiana. Sulle altre aree a iniziali spesse velature seguiranno ampie schiarite.

Centro e Sardegna: condizioni di tempo instabile con molte nubi e deboli piogge e rovesci inizialmente su Sardegna e regioni tirreniche; nel pomeriggio i fenomeni si attenueranno sull'isola, mentre diverranno più diffusi e frequenti sulle regioni peninsulari, assumendo anche carattere temporalesco e saranno nevosi sui rilievi a partire dai 600-700 metri. In serata atteso un miglioramento su gran parte di Toscana e Lazio.

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso ovunque con rovesci e locali temporali al primo mattino su Campania, Basilicata e Puglia garganica e in rapido trasferimento al restante meridione, con miglioramento sulle aree peninsulari più interne e sulla Sicilia centro-meridionale. Nel pomeriggio nuova intensificazione dei fenomeni sulla Campania e dalla sera sulle aree tirreniche di Basilicata e Calabria.

Temperature: minime in rialzo su pianura piemontese e Sicilia; senza variazioni di rilievo sulla restante Valpadana, in Salento e Calabria; in diminuzione altrove. Massime stazionarie sulla Pianura padana e in generale diminuzione sul resto della penisola.

 

 

 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cei. Apertura del Consiglio episcopale permanente.

La Cei: "Credevamo sepolti i discorsi sulla razza, no alla 'cultura della paura'"

Il presidente Bassetti: "E' immorale lanciare promesse che si sa di non riuscire a mantenere e speculare sulle paure della gente"

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Pedofilia, Papa su Barros nessuna esitazione: "Ma chiedo scusa alle vittime"

"Ho usato parole sbagliate e ho ferito chi ha subito abusi", ha spiegato il Pontefice

Roma, chiesto processo per riciclaggio per Fini e i Tulliani

Sono accusati di essere coinvolti nel giro di affari del 're delle slot' Francesco Corallo

Infortunio mortale sul lavoro all'azienda Elettrotecnica LG

Cassino, si è suicidato il padre accusato di abusi dalla figlia minorenne

Il corpo senza vita trovato impiccato in una chiesa in località Castello a Roccasecca. La denuncia della ragazzina arrivata attraverso un tema in classe