Domenica 12 Novembre 2017 - 10:00

Cielo coperto e poi pioggia da nord a sud: il meteo del 12 e 13 novembre

In arrivo il brutto tempo dal pomeriggio di domenica

Maltempo a Milano, strade allagate

Le previsioni del servizio meteorologico dell'Aeronautica militare per domenica 12 novembre in Italia.

Nord: addensamenti compatti lungo le aree di confine con deboli nevicate sulla Valle d'Aosta e sui rilievi maggiori al di sopra dei 2000 metri, in estensione dal pomeriggio alle aree alpine e prealpine del Triveneto e della Lombardia settentrionali, con quota neve che in serata scenderà fino a 1000 metri. Parzialmente nuvoloso sul resto di Triveneto e Lombardia e sulla Liguria centro-orientale, su quest'ultima si potranno avere già in mattinata deboli locali piogge; dal tardo pomeriggio-sera aumento delle nubi che si estenderanno anche all'Emilia-Romagna e saranno associate a piogge o rovesci sparsi e isolati temporali in intensificazione nel corso della notte. Velature diffuse e anche consistenti altrove; nubi in parziale dissolvimento dal pomeriggio-sera su Lombardia e Liguria occidentali e sul Piemonte centro-meridionale; foschie dense e banchi di nebbia sulla Pianura padanoveneta e coste adriatiche in parziale dissolvimento.

Centro e Sardegna: nuvolosità in aumento sulla Sardegna con locali piogge, miglioramento temporaneo nel pomeriggio e nuovo aumento delle nubi dalla serata; nubi in aumento nella mattinata anche sulla Toscana, in graduale estensione a Lazio e Umbria nel corso del pomeriggio e alle aree interne di Marche e Abruzzo dalla serata. Alla nuvolosità saranno associati piogge e rovesci sparsi soprattutto su regioni tirreniche peninsulari e Umbria. Poco nuvoloso sul resto del settore con nubi medio-alte in aumento.

Sud e Sicilia: nuvolosità irregolare fra Sicilia, Calabria, Basilicata meridionale e Puglia centromeridionale con residui isolati piovaschi sull'isola e lungo le coste ioniche peninsulari. Dal pomeriggio graduale diradamento della nuvolosità e attenuazione dei fenomeni con ancora qualche rovescio sulla Puglia centro-meridionale; dalla serata attenuazione dei fenomeni sulla Puglia salentina, ma nuovo aumento della nuvolosità su Sicilia, campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con nuovi rovesci sparsi lungo le aree costiere.

Temperature: massime in rialzo sulle regioni centrali adriatiche e al Sud, in lieve diminuzione su Nord Est, aree alpine di Piemonte e Lombardia e sulle regioni centrali tirreniche, stazionarie altrove.

Loading the player...

Le previsioni del servizio meteorologico dell'Aeronautica militare per lunedì 13 novembre in Italia.

Nord: addensamenti compatti lungo l'arco alpino, Triveneto e sull'Emilia-Romagna centrorientale, con associate precipitazioni diffuse, nevose sui rilievi alpini oltre gli 800-1000 metri e a quote al di sopra dei 400-500 metri sui rilievi emiliani, dove le nevicate potranno assumere anche carattere intenso. Spesse velature sul restante settentrione. Dal pomeriggio parziale attenuazione dei fenomeni sulle regioni nordorientali, mentre ampie schiarite interesseranno dalla sera la Valle d'Aosta e il Piemonte settentrionale.

Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso o coperto su gran parte del settore, con piogge o rovesci sparsi e nevicate diffuse sulle aree appenniniche settentrionali di Marche e Umbria e sui rilievi dell'Appennino toscano al di sopra dei 500-600 metri. Atteso dal pomeriggio qualche fiocco di neve anche sui rilievi abruzzesi oltre i 900-1000 metri, mentre in serata nuvolosità e fenomeni tenderanno ad attenuarsi su Sardegna, Lazio e sull'entroterra abruzzese.

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso con precipitazioni sparse a prevalente carattere di rovescio o temporale, più diffuse e concentrate lungo le aree tirreniche di Campania, Basilicata e Calabria. Dalla serata attesa una decisa attenuazione dei fenomeni, eccezion fatta per l'area salentina.

Temperature: minime in diminuzione anche sensibile su gran parte del settentrione, e in forma meno marcata sulle due isole maggiori; in aumento altrove. Massime stazionarie o in lieve rialzo sulla Pianura padana occidentale e sulle aree ioniche di Puglia, Basilicata e Calabria; in calo deciso sul resto del Paese.

 

 

 

 

 

 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bologna, prete choc su Facebook: "Ha ucciso più Riina o Emma Bonino?"

Don Pieri si scaglia contro l'esponente Radicale per il suo impegno politico e civile per la legge sull'aborto: "Moralmente non c'è differenza"

Terremoto Norcia, l'appello del piccolo Marco: salvate il mio pianoforte

Terremoto, scossa di 4.4 magnitudo in provincia di Parma. Paura ma nessun danno

La terra ha tremato alle 13.37, come fa sapere l'Ingv

Roma, ritrovamento di un cadavere in un sottopasso del Muro Torto

Napoli, sparatoria nel cuore della movida: rissa e colpi in strada, feriti 4 minorenni

In via Carlo Poerio, prima la rissa tra due comitive poi i proiettili che hanno raggiunto i giovanissimi

Papa Francesco all'Udienza Generale del mercoledi' in Piazza San Pietro

Papa: "L'indifferenza verso i poveri è un grande peccato. Dio non è controllore di biglietti non timbrati"

Il Pontefice in occasione della giornata mondiale dei poveri: "Prendersi cura di loro è un dovere evangelico e l'indifferenza è un grande peccato"