Giovedì 29 Giugno 2017 - 11:45

Merkel esorta Europa: Su clima non possiamo aspettare

"L'Unione europea ha bisogno di assumere più responsabilità per fronteggiare i problemi di sicurezza"

Merkel esorta Europa ad affrontare sfida cambiamento climatico

Dopo Brexit e il ritiro degli usa dal patto sul clima, i restanti membri del blocco devono assumersi una maggiore responsabilità per le sfide "esistenziali" che il mondo ha di fronte. Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, al parlamento tedesco.  "Siamo convinti - ha aggiunto - che il cambiamento climatico è una delle più grandi sfide che l'umanità deve affrontare. Non possiamo aspettare di agire fino a quando la scienza non ha chiarito ogni dubbio".

Merkel ha detto di essere d'accordo con il piano che il presidente francese Emmanuel Macron per approfondire la cooperazione nell'Ue e nell'area euro, aggiungendo che l'Unione europea ha bisogno di assumere più responsabilità per fronteggiare i problemi di sicurezza, compresa una minaccia di "terrorismo".

Fonte Reuters-Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

U.S. President Donald Trump views a drone aircraft used to patrol the border at U.S. Customs and Border Patrol facility in Yuma

No trans in esercito Usa, Trump: "6 mesi a Pentagono per applicarlo"

La Casa Bianca sta preparando le direttive da inviare nei prossimi giorni

Carla Bruni si confessa: "Andare via dall'Eliseo? Un sollievo"

Carla Bruni si confessa: "Andare via dall'Eliseo? Un sollievo"

Vede anche di buon occhio che Sarkozy abbia lasciato la politica

Concerto annullato a Rotterdam per minaccia terroristica

Concerto annullato per rischio attentato con gas a Rotterdam

Il sindaco della città: "Trovato van con bombole. Non è chiaro se sia riconducibile all'allarme giunto dalla Spagna". Fermato il conducente

Usa, lascia inviato per la scienza: "Trump nuoce al Paese"

Usa, lascia inviato per la scienza: "Trump nuoce al Paese"

Daniel Kammen contro ambigua condanna dei suprematisti bianchi a Charlottesville