Giovedì 19 Maggio 2016 - 14:45

Meloni all'attacco: Renzi figlio segreto di Wanna Marchi

La candidata sindaco di Roma contro il premier

Meloni all'attacco: Renzi figlio segreto di Wanna Marchi

"Renzi ha annunciato prima l'aumento delle pensioni minime e la cancellazione del bollo auto, poi il taglio dell'Irpef e l'abolizione di Equitalia: sotto campagna elettorale il figlio segreto di Wanna Marchi dà il meglio di sé e se le inventa tutte per prendere qualche voto in più". La presidente di Fratelli d'Italia e candidata a sindaco di Roma, Giorgia Meloni, va all'attacco del premier Matteo Renzi dopo le recenti promesse sul taglio dell'Irpef per il ceto medio e l'abolizione dell'Irpef entro il 2018. "A pochi giorni dal voto - continua Meloni - offrirà agli italiani pure una mountain bike col cambio Shimano e un copriletto in seta. Ma gli italiani non sono così stupidi, sanno che dopo le elezioni Renzi s'inventerà mille scuse per non mantenere quegli impegni e non si faranno ingannare. E il 5 giugno faranno sentire la loro voce".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

COMBO-FILES-ITALY-POLITICS-GOVERNMENT-PARTIES

Governo, Conte e Savona su graticola: ipotesi Di Maio premier, no di Salvini

Si indebolisce la candidatura del professore indicato come premier da M5S e Lega e riprende quota. Anche Paolo Savona in bilico al Mef

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Governo, il Colle vaglia il profilo di Conte: tempi più lunghi

A Mattarella serve altro tempo sul candidato premier indicato da M5S e Lega dopo il caso del curriculum 'ritoccato'

Trasmissione ''L'ultima parola''

Da Conte a Fedeli, da Madia a Giannino: quando il politico inciampa sul Cv

È capitato che ministri e parlamentari abbiano 'ritoccato' il proprio curriculum. Incidente anche per Gigi Buffon nella bufera per un falso diploma

FILES-ITALY-POLITICS-ELECTION-GOVERNMENT

Dal cv ritoccato a Stamina, Conte scivola a un passo da Chigi

Scoppia il caso sul professore indicato da Lega e M5S per il ruolo di premier. New York University: "Non c'è nei nostri archivi come studente o membro di facoltà"