Martedì 02 Maggio 2017 - 07:15

Medioriente, Hamas: Sì a Stato palestinese entro confini 1967

L'annuncio a Doha del leader Khaled Meshaal. Resta il 'no' a Israele

Hamas leader Khaled Meshaal gestures as he announces a new policy document in Doha

 Hamas, l’organizzazione palestinese al potere nella Striscia di Gaza, ha approvato una modifica del suo programma politico e ha accettato la creazione di uno Stato palestinese entro i confini del 1967. "Hamas sostiene la la liberazione di tutta la Palestina, ma è pronta a sostenere lo Stato palestinese nei confini del 1967, senza riconoscere lo Stato di Israele o cedere diritti", ha dichiarato ieri il leader di Hamas, Khaled Meshaal, parlando da Doha, in Qatar. Nel testo,  Hamas prende le distanze dai Fratelli musulmani, proclamandosi un movimento islamico indipendente.  La mossa sembra mirata a migliorare i rapporti con gli Stati del Golfo e l'Egitto, che ritengono la Fratellanza  un'organizzazione terroristica, oltre che  con i paesi occidentali, molti dei quali classificano lo stesso Hamas come un gruppo terroristico per la sua ostilità verso Israele.
Inoltre, nel documento Hamas non rinuncia al suo obiettivo di "liberare tutta la Palestina con la lotta armata" e chiarisce che la sua lotta è contro il "progetto sionista", non è contro la religione dell’ebraismo, distinguendo in questo modo tra gli ebrei che credono nell’ebraismo e gli israeliani sionisti che occupano le terre palestinesi. 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: U.S. President Donald Trump talks to senior staff Steve Bannon during a swearing in ceremony for senior staff at the White House in Washington

Usa, ultimo giorno del consigliere Bannon alla Casa Bianca

Nel mirino i suoi stretti legami con i gruppi di estrema destra

Barcellona, minuto di silenzio per le vittime dell'attacco sulla Rambla

Terrorismo, l'esperto: "Fondamentale controllare web ma è molto dura"

Intervista a Gabriele Iacovino, coordinatore degli analisti del Centro Studi Internazionali dopo gli attacchi in Catalogna

Germania, attacco con coltello a Wuppertal: un morto e un ferito

La situazione è ancora poco chiara e la polizia parla di "testimonianze discordanti"

Finlandia, accoltella passanti urlando Allah Akbar: due morti

L'assalitore è stato arrestato dopo essere stato ferito alle gambe. Isis festeggia online ma polizia non conferma terrorismo