Mercoledì 19 Ottobre 2016 - 20:30

Mediaset: La vicenda Vivendi sarà risolta in tribunale

Nel pomeriggio la nota dell'azienda francese: Non cerchiamo più una risoluzione amichevole

Mediaset: La vicenda Vivendi sarà risolta in tribunale

"In merito al comunicato stampa diffuso oggi da Vivendi, Mediaset precisa quanto segue. Dal 25 luglio 2016, data della lettera ufficiale Vivendi di dietrofront sul contratto definitivo e vincolante firmato, non ci sono stati più contatti tra le due società. Non risponde quindi al vero che 'negli ultimi mesi sono stati incessanti i tentativi di cercare soluzioni alternative' tra le parti. Non solo non c'è stato alcun 'approccio costruttivo' ma è cessato da parte di Vivendi qualsiasi approccio". Lo si apprende da una nota Mediaset.

"Inoltre, i reiterati riferimenti contenuti anche in quest'ultimo comunicato pubblico a 'business plan irrealistici' - che ricordiamo nulla hanno a che fare con l'analisi dei risultati di Premium ovviamente avvenuta prima della firma - costituiscono ingerenze inappropriate sulle attività di un rilevante asset industriale di una società quotata", fa sapere ancora Mediaset. "E provocano ulteriori danni non solo di reputazione turbando il corso del relativo titolo. Per tutti questi motivi, prendiamo atto del fatto che la vicenda sarà risolta in tribunale", si legge ancora. "Dove emergeranno chiaramente i ruoli che oggi si vogliono confondere. In tale ottica, è evidente che la richiesta di sequestro di azioni Vivendi, lungi dall'essere un'iniziativa intimidatoria, è finalizzata a tutelare gli interessi di Mediaset e dei suoi azionisti", concludse la nota.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

MP&Silva, acquisto Baofeng ed Everbright vince Tmt Finance Award 2016

Riccardo Silva ha dichiarato: "E' un riconoscimento fantastico per il dinamico team che ha portato in porto questo accordo"

Facebook, nel 2017 nuovo quartier generale a Londra e 500 assunzioni

Facebook, nel 2017 nuovo quartier generale a Londra e 500 assunzioni

"Il Regno Unito rimane uno dei posti migliori per essere una compagnia tecnologica" ha detto il vice presidente Emea Mendelsohn

Mediaset rinuncia a sequestro cautelare 3,5% di Vivendi

Mediaset rinuncia a sequestro cautelare 3,5% di Vivendi

L'azienda si ritiene rassicurata dalla documentazione depositata

Moscetti nuovo a.d. del Sole 24 Ore, Robiglio sarà vicepresidente

Moscetti nuovo a.d. del Sole 24 Ore, Robiglio sarà vicepresidente

Il manager sostituirà la dimissionaria Francesca Di Girolamo