Giovedì 30 Novembre 2017 - 15:45

May attacca Trump: "Retweet video anti-musulmani? Errore che non doveva fare"

Il presidente replica: "Non si concentri su di me, pensi al terrorismo radicale islamico nel Regno Unito"

Theresa May bacchetta il presidente Usa Donald Trump, ribadendo che ha sbagliato a ritwittare i video anti-islam del gruppo di ultradestra Britain First, affermando che il gruppo semina odio e divisione. "Il fatto che lavoriamo insieme non significa che abbiamo paura di dire quando pensiamo che gli Stati Uniti abbiano sbagliato, e di essere chiari con loro", ha dichiarato May ad Amman. "E io sono molto chiara sul fatto che ritwittare Britain First è stata la cosa sbagliata da fare", ha aggiunto.

"Theresa May, non concentrarti su di me, concentrati sul distruttivo terrorismo radicale islamico nel Regno Unito. Noi siamo a posto!", ha replicatoTrump su Twitter, chiamando in causa direttamente l'account della premier britannica.

 

 

Alle parole del presidente ha poi nuovamente risposto il portavoce della premier britannica, sottolineando che May è pienamente concentrata sull'affrontare l'estremismo. "La stragrande maggioranza dei musulmani in questo Paese sono persone rispettose della legge che provano orrore per l'estremismo in tutte le sue forme", ha dichiarato il portavoce. Quanto all'estremismo islamista, poi, il portavoce di May ha detto che "stiamo lavorando duro sia a livello nazionale che internazionale e...con i nostri partner Usa".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gerusalemme: strappo all'Onu. Italia e 4 Paesi Ue contro Trump

Gerusalemme capitale. Veto Usa all'Onu su risoluzione contraria

Il documento bloccato dalla Casa Bianca (a favore gli altri 14 membri del Consiglio di Sicurezza) chiedeva di non alterare lo status della città santa

Treno passeggeri deraglia nello Stato di Washington. Lo sceriffo: "Morti e feriti"

Uno dei vagoni è caduto sull'autostrada sottostante atterrando sulle auto in transito. Ignote le cause dell'incidente

Regno Unito, allarme in base Usa: auto contro barriere, un arresto

La struttura a Mildenhall è stata posta in lockdown

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Vantaggi fiscali illeciti a Ikea. L'Unione Europea indaga sull'Olanda

Due norme fiscali avrebbero favorito il colosso svedese dei mobili nei confronti della concorrenza. Ricavi spostati in Lussemburgo e Liechtenstein