Martedì 18 Luglio 2017 - 11:30

Mattarella: Punire con forza e severità chi provoca gli incendi

Il presidente della Repubblica in Valtellina a 30 anni dall'alluvione che causò 53 morti

Molti incendi anche in Croazia

Gli incendi di questi giorni "che divampano in tante regioni" e spesso "sono il risultato di azione di criminali da punire con forza e determinazione e con grande severità". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo alla cerimonia ufficiale al Memoriale di Aquilone, la frazione di Valdisotto (Sondrio), a trent'anni dall'alluvione in Valtellina che provocò 53 morti. 

E rivolgendosi ai cittadini delle regioni colpite dal terremoto degli ultimi tempi, il capo dello stato li ha rassicurati: "Devono essere certi che non lasceremo mai soli ad affrontare le grandi difficoltà della ricostruzione e della riorganizzazione della vita sociale. Il legame di carattere umano che precede ogni scelta politica istituzionale è parte di quella unità del nostro paese che la Costituzione pone saggiamente tre valori fondamentali e supremi".

In occasione della commemorazione delle vittime dell'alluvione il Presidente ha aggiunto: "Non possiamo nè dobbiamo dimenticare le foto ci ricordano quanto avvenuto e ci commuovono, particolarmente quelle dei bambini. Un paese, una società solidale non dimentica chi ha perso la vita in circostanze così sconcertanti. Non vi è vera ripresa senza un protagonismo delle persone, senza una partecipazione larga al lavoro comune".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Palazzo Rospigliosi. Convegno "Il Lavoro che cambia"

Bonus giovani, Poletti: "Clausola anti-licenziamenti"

Non ancora definito se gli incentivi assunzione saranno destinati solo agli under 29

Nuovo rimpasto in Campidoglio, via Mazzillo: da Livorno arriva Lemmetti al Bilancio

Raggi cambia giunta: via Mazzillo, arriva Lemmetti al Bilancio

Raggi cambia ancora e ha scelto l'assessore della giunta Nogarin che oggi si è dimesso

Vitalizi, Zanda: "Pd non ha nessuna intenzione di insabbiare ddl". M5S: "Ipocrita"

Vitalizi, Zanda: "Pd non vuole insabbiare ddl". M5S: "Ipocrita"

I pentastellati attaccano: "E' d'accordo il collega Sposetti nell'affossare il testo, ma non può dirlo apertamente"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"