Venerdì 30 Settembre 2016 - 18:15

Mattarella: Persone con disabilità fanno Paralimpiadi ogni giorno

A Castelporziano la festa di fine estate del centro per anziani e disabili

Sergio Mattarella alla festa conclusiva del centro estivo istituito a Castelporziano

"Le persone con disabilità le Paralimpiadi le fanno ogni giorno, per la mancanza di scivoli e ascensori. Questo problema coinvolge le istituzioni, ma anche i cittadini, quando vediamo i marciapiedi pieni di auto e moto". Queste le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo intervento a Castelporziano in occasione della festa di fine estate del centro per anziani e disabili. "Le Paralimpiadi hanno suscitato entusiasmo e coinvolgimento da parte di tutti i nostri concittadini. Le medaglie paralimpiche sono state ammirate e apprezzate quando quelle olimpiche - prosegue -  Questa simpatia e questa attenzione hanno fatto riflettere sul contributo che le persone con disabilita' danno al nostro Paese, l'abbiamo visto con la passione e con il coraggio degli atleti paralimpici".

"Servono leggi, norme e finanziamenti" per risolvere i problemi dei disabili "ma prima di tutto serve superare i pregiudizi, le barriere maggiori però sono quelle che risiedono nella mentalità, nella pigrizia, nell'inerzia. Il cammino è lungo ma ci sono tanti segnali di speranza". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Editoria, Cdr agenzie di stampa proclamano per domani sciopero

Le agenzie di stampa hanno proclamato lo sciopero: stop di 24 ore dalle 6 di sabato

Indetto dai cdr alla luce delle mancate risposte da parte del ministro Luca Lotti sul bando di gara europeo

Prodi: Un'Europa a due velocità per sopravvivere alla tempesta

Prodi: Un'Europa a due velocità per sopravvivere alla tempesta

"C'è una carenza di leadership in Europa rispetto al passato"

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale di popoli e di persone

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale

"Non si può gestire la crisi migratoria come problema numerico, economico o di sicurezza" ha sottolineato Francesco

Renzi: Il racconto di me burattinaio del governo non esiste

Renzi: Io burattinaio governo? Racconto che non esiste

"Io mi sono dimesso da tutto, da premier e da segretario"