Lunedì 17 Luglio 2017 - 14:00

Mattarella sul Mediterraneo: Da luogo di cultura a luogo di morte

Il capo dello Stato a Matera per l'inaugurazione della Cattedra Jacques Maritain

Migranti, nuovi sbarchi nel porto di Pozzallo

 "Il Mediterraneo da luogo di scambi, di cultura, di esperienze, di commerci, di scambi, di costumi, è in questo periodo un luogo di sofferenze, di traffici disumani, spesso di morte. Occorre far prevalere e riaffermare in pieno il suo carattere di legame di civiltà come è stato prevalentemente nei secoli. La comunanza di paesaggi e di culture costituiscono l'humus per i diritti umani, la pace, il dialogo". Così il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, a Matera. 

"Dovremmo essere perennemente riconoscenti con coloro che ebbero il coraggio di denunciare il 'Crepucolo delle civiltà'. Come Maritain, anche Hannah Arendt. Personaggi di diversa formazione culturale, ma tutti accomunati con la difesa delle civiltà. Era una lezione che i pensatori, gli intellettuali, i filosofi, impartivano alla politica. Occorre rammentarla sempre perché da quei germi di riserva morale che l'Europa ha trovato, ha tratto la capacità di ripresa e la forza per procedere in scelte di integrazione, sulla base dell'intuizione di grandi statisti. Quell'integrazione che da decenni assicura all'Europa pace, crescita costante, libertà. Non solo l'Europa gli è debitrice", continua il presidente della Repubblica.

"Maritain - spiega Mattarella - denunciò il 'Crepuscolo delle civiltà' e polemizzava con le teorie di Carl Schmitt, con il principio di inimicizia che sarebbe stato alla base del rapporto delle diverse comunità politiche. Maritain lo bollava come il principio della supremazia dell'odio contrapponendo un altro approccio - consapevole della deriva nazionalista con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - pdl su abolizione vitalizi

Rosato (Pd): "Berlusconi deve scegliere come ha fatto la Merkel"

Intervista al capogruppo Pd sulle elezioni tedesche. Forza Italia deve decidere se allearsi o no con i populisti nostrani

Camera dei Deputati. Voto finale sul DL Vaccini

M5S, il giorno dopo Rimini. Fico: "Di Maio non è il capo"

Tutte le questioni restano aperte. Grillo: "Questione di caratteri. Da domani lavoreranno insieme". Il candidato premier a Milano

Germania, Tajani: "L'Afd è marcatamente contro l'Italia"

Germania, Tajani: "L'Afd è marcatamente contro l'Italia"

"Ora Berlino ha bisogno dell'Ue e l'Italia può essere protagonista"

Veltroni: "Lezione tedesca? Serve alternanza, non grandi coalizioni"

Veltroni: "Lezione tedesca? Serve alternanza, non grandi coalizioni"

"La cosa peggiore in questa Europa è l'instabilità. Non credo ci verrà perdonata"