Domenica 07 Febbraio 2016 - 15:30

Marotta: Allegri al Chelsea? E' già su panchina di top club

"Per quanto riguarda Conte non saprei quale possa essere il suo futuro"

Giuseppe Marotta e Massimiliano Allegri

"E' prematuro parlare delle conferme o meno dei vari allenatori: con Allegri parliamo quotidianamente della gestione del presente, che ci vede coinvolti in tutti i fronti. Siamo concentrati su questi aspetti. Ma tutto è confortevole per far sì che si possa continuare con Massimiliano. In un'azienda come una società di calcio, se vuoi dare continuità devi evitare di portare a scadenza un ruolo fondamentale come quello dell'allenatore: ha dimostrato di saperne molto Allegri, la squadra è organizzata bene e ha meritato i risultati che finora ha ottenuto".

Lo ha detto il dg della Juventus Giuseppe Marotta a 'Serie A Live' in onda su Premium Sport. "Chi sceglierei se fossi un dirigente del Chelsea? Conte e Allegri sono dei top allenatori e se consideriamo il Chelsea un top team loro possono essere dei candidati. Ma Allegri già siede sulla panchina di un top team e quindi se fossi in lui ci penserei bene. Per quanto riguarda Conte non saprei quale possa essere il suo futuro: quello che è evidente è che il made in italy è ancora importante nel mercato dei tecnici", ha concluso.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Londra, The Best FIFA Football Awards 2017 al teatro Palladium

Best Fifa awards, Buffon miglior portiere 2017

Premiato il numero uno della Juventus

Anna Frank con la maglia della Roma: sfottò choc della Lazio, Figc apre un'inchiesta

L'immagine distribuita all'Olimpico durante il match tra il Cagliari e i biancocelesti, che ora rischiano una squalifica

Nicchi: "Var è garanzia di correttezza per tutti. Montella? Dovrà adeguarsi"

Il numero 1 della classe arbitrale italiana replica al tecnico rossonero dopo il 'caso Bonucci'

Lazio - Cagliari

Serie A, Lazio non si ferma: tris al Cagliari con doppietta Immobile

La vittoria consente ai biancocelesti di agganciare la Juventus e restare nella scia del Napoli capolista e dell'Inter