Mercoledì 13 Gennaio 2016 - 12:00

Marò, Corte Suprema India: Latorre in Italia fino al 30 aprile

Il governatore del Kerala chiede al premier Modi di processare Latorre e Girone in India

I due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone

La Corte Suprema indiana ha deciso oggi il prolungamento della permanenza in Italia del marò Massimiliano Latorre fino al 30 aprile. Lo riporta la versione online del quotidiano 'Deccan Chronicle'. La Corte ha anche chiesto al governo indiano chiarimenti entro il 13 aprile sugli sviluppi della proceduta di arbitrato internazionale. La licenza di sei mesi in Italia concessa a Latorre per curarsi dai postumi dell'ictus subito a New Delhi scade il 15 gennaio. I due fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono accusati in India di aver ucciso due pescatori indiani al largo delle coste dello Stato indiano del Kerala.

"Modi deve intervenire in modo deciso. I marò hanno commesso un crimine in territorio indiano e devono rispondere alle leggi del nostro territorio", ha chiesto il 'chief minister' (governatore) dello Stato meridionale del Kerala, Oommen Chandy. Come riporta la stampa indiana, il governatore dovrebbe chiedere al premier di far tornare il fuciliere Massimiliano Latorre nei tempi previsti. "La mia unica richiesta al governo indiano è di prendere forti misure per portare questi colpevoli in India per garantire che il processo continui sotto la legge indiana", ha aggiunto Chandy al portale Ndtv.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani

India, allagamenti per forti piogge

India, alluvioni in Kerala: 324 morti, oltre 220mila sfollati

Situazione drammatica dopo dieci giorni di piogge incessanti. In tutto lo Stato le vittime sono oltre 800

TURKEY-US-POLITICS-JUSTICE-RELIGION-DIPLOMACY

Turchia, respinta nuova richiesta di rilascio del pastore Usa

Washington minaccia nuove sanzioni. Ankara replica: "Pronti a reagire"

Jena, Angela Merkel alla conferenza "Citizens' dialogue on the future of Europe"

Migranti, Berlino: "Accordo con Grecia, intesa vicina anche con Italia"

Al centro i respingimenti al confine dei profughi che abbiano già chiesto asilo in altri Paesi europei