Sabato 20 Maggio 2017 - 11:15

Reddito di cittadinanza, Grillo: Noi siamo i francescani di oggi /FOTO

In corso la seconda edizione della Perugia-Assisi del M5S

Reddito di cittadinanza, Grillo: Noi siamo i francescani di oggi

Beppe Grillo, accendendo la fiaccola, ha dato il via alla marcia Perugia-Assisi del Movimento Cinque Stelle. Molti parlamentari Cinquestelle sono arrivati ai giardini del Frontone davanti alla Basilica di San Pietro di Perugia: Roberto Fico, Riccardo Fraccaro, Giorgio Sorial, Alberto Airola e Danilo Toninelli. Centinaia le bandiere del M5S e gli attivisti con le magliette gialle (il giallo pentastellato) e il classico simbolo del lupo di san Francesco.   "Alle elezioni politiche porteremo il reddito di cittadinanza come punto programmatico del governo di questo paese e pensiamo che una volta al governo lo realizzeremo subito avendo già il progetto legislativo in atto" ha sottolineato Fico poco prima della partenza.

Marcia per il reddito di cittadinanza con Grillo e Casaleggio

 "Questa è una marcia simbolica per dimostrare che il problema non è solo questione di soldi ma è di dignità. Chi riceve il reddito di cittadinanza non risolve un problema economico ma psicologico. Oggi il problema è l'invisibilità delle persone: le istituzioni sono scomparse" ha detto il leader del M5s. "Il reddito è una valvola di sfogo per la dignità delle persone. Rimettiamo al centro la dignità delle persone", ha aggiunto Grillo. "Io ieri sono andato a parlare con i frati francescani, noi siamo i francescani di oggi. I soldi per il reddito di cittadinanza ci sono, non 'bisogna trovarli'. Ci vuole la volontà politica di non lasciare indietro 10 milioni di persone" ha precisato Grillo.

Sul tragitto un attivista ha allestito un banchetto con torta, pane, uova, frutta e mortadella per "Riccardo Fraccaro che è un nostro conterraneo".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz

Porta a porta, ospiti Danilo Toninelli e Matteo Orfini

Pd, Orfini: "LeU? Evitiamo scenari confusi alla D'Alema. No larghe intese"

Per il presidente del Partito democratico Renzi è la prima scelta per palazzo Chigi, senza escluderne però altri. E l'obiettivo da raggiungere alle urne è il 25%

Milano, convegno "Fare pace è un'impresa"

Olocausto, Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita

Sopravvissuta ai campi di concentramento, ha ricevuto la carica per il suo impegno nel campo sociale