Mercoledì 31 Maggio 2017 - 15:00

Marchisio: Champions? Ci crediamo, la Juve è più consapevole

"Le finali sono partite secche, anche se ci sono grandi giocatori in campo sono decise da episodi"

Marchisio: Champions? Ci crediamo, questa Juve più consapevole

 "Ci crediamo molto, in questi due anni c'è stato un grande cambiamento a livello di testa soprattutto in Europa". Claudio Marchisio è ottimista in vista della finale di Champions League contro il Real Madrid. "Le finali sono partite secche, anche se ci sono grandi giocatori in campo sono decise da episodi - ha aggiunto in un'intervista rilasciata a Premium Sport - Il crederci a volte può portare la fortuna e gli episodi dalla propria parte".

Il centrocampista della Juventus è tornato poi sulla finale persa con il Barcellona nel 2015. "Ha dato la consapevolezza a questa squadra e questa società di potersela giocare ogni anno con le 4-6 società più importanti d'Europa per vincere questo trofeo -  ha sottolineato - E' quello che mancava prima, questa fiducia non soltanto nella squadra ma in tutto l'ambiente". Secondo Marchisio anche l'eliminazione dell'anno scorso per mano del Bayern Monaco ha fatto parte del processo di crescita. "Siamo usciti contro una grande squadra, quando si incontrano club come Bayern, Real e Marcellona agli ottavi o quarti che siano in reltà sono semifinali, quasndo esci contro squadre come queste non puoi farci nulla, però la consapevoezza è rimasta, lo si è visto l'anno scorso nel ritorno a Monaco e lo si è visto quest'anno per tutto il percorso - ha concluso - Questo è veramente il punto di crescita che ha fatto non solo la squadra ma tutto l'ambiente".

In vista della gara di Cardiff il pericolo numero uno tra i 'blancos' resta Cristiano Ronaldo. "Negli ultimi anni credo che sia cambiato molto, è diventato quasi più prima punta di Benzema. Adesso sta dentro l'area e può mettere in difficoltà qualsiasi difensore e qualsiasi portiere, mentre prima si allargava molto di più a cercare l'uno contro uno - ha evidenziato Marchisio - Bisognerà fare molta attenzione, è un grandissimo giocatore così come molti altri. Isco e Modric a centrocampo sono cresciuti tantissimo, poi c'è Marcelo ma tutti i giocatori che saranno in campo, sia nel Real che nella Juve, in ogni momento potranno decidere questa finale che sarà sicuramente bellissima".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Cristiano Ronaldo ad un evento promozionale a Pechino

Ronaldo fuoriclasse generoso, mancia record in Grecia: 20mila euro ai camierieri del resort

È quanto rivela il Sun. Il campione è rimasto talmente impressionato dal servizio ricevuto che non poteva andarsene senza un ringraziamento speciale

Cristiano Ronaldo esce per salutare

Juve, il giro del mondo di Ronaldo non passerà dagli Stati Uniti

Non andrà in America con la squadra ma dal 30 luglio sarà a disposizione. Ora è già partito per un tour promozionale della Nike in Cina

Ronaldo con la famiglia allo stadio: subito maglia della Juve per Cristiano Jr.

I primi scatti della nuova vita bianconera postati su Twitter

Juventus - Crotone

Fabio Paratici, l'uomo che ha portato CR7 alla Juventus: "Idea folle nata dopo rovesciata allo Stadium"

Un colpo straordinario quello del dirigente, che la Juve ha 'blindato' con un rinnovo triennale per 'sottrarlo' alla tentazione delle tante offerte ricevute da mezza Serie A