Mercoledì 19 Ottobre 2016 - 10:00

Marcello Lippi verso la panchina della nazionale cinese

E' stato il presidente Xi Jingping stesso a premere per la nomina

Marcello Lippi verso la panchina della nazionale cinese

Non il Guanghzou ma la nazionale cinese. Marcello Lippi è pronto ad accettare l'incarico come nuovo ct della Cina. Come riporta il 'Corriere dello Sport', nei prossimi giorni l'ex commissario tecnico azzurro volerà a Pechino per approfondire i dettagli della proposta fatta dalla Federcalcio cinese. E' stato il presidente della Repubblica Popolare cinese in persona, Xi Jingping, a premere per la nomina di Lippi. Difficile che la nazionale possa qualificarsi per il Mondiale in Russia 2018, la Cina è ultima nel girone con 1 punto raccolto in 4 gare; la scelta sarebbe ricaduta sul tecnico di Viareggio che avrebbe il compito di fare da tramite di un movimento in crescita che punta ad aumentare il numero dei praticanti e a organizzare il Mondiale del 2030.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Siglata la partnership tra LaPresse S.p.a e AS Roma: la conferenza stampa

Accordo Roma-LaPresse per distribuzione di fotografie in esclusiva in Italia e mondo

Il presidente dell'agenzia Durante: "Sono molto felice per questa partnership, ci tenevamo tanto"

Tavecchio: Totti? Deve decidere lui del suo futuro

Tavecchio: Diritti tv mondo da rivedere. Totti? Decide lui

"Lo ringraziamo, come per tutti i grandi del calcio italiano la Federazione ha gli strumenti per riconoscere i suoi meriti"

Lecco calcio acquistabile online: società lo segnala su Facebook

Lecco calcio acquistabile online: società lo segnala su Facebook

Il prezzo non sarebbe proibitivo: 35 mila euro. Ai quali vanno aggiunti 187 mila euro di debito sportivo

Troppa Juve per la Lazio: i bianconeri alzano la terza Coppa italia consecutiva

Troppa Juve per la Lazio: terza Coppa Italia di fila, i bianconeri riscrivono la storia

Sconfitta la Lazio 2-0. All'Olimpico decisivi i gol di Dani Alves e Bonucci