Sabato 26 Novembre 2016 - 16:00

Maradona: Sono addolorato, Castro era un secondo padre per me

"Mi ha accolto a Cuba, è stato un grande consigliere" racconta il Pibe de Oro

Maradona: Sono addolorato, Castro era una secondo padre per me

"Sono addolorato. E' morto un amico. Mi ha accolto a Cuba, è stato un grande consigliere. Fidel è stato come un secondo padre per me". Così Diego Maradona ha voluto ricordare il leader cubano Fidel Castro, scomparso all'età di 90 anni, da Zagabria, dove il 'Pibe' sta seguendo la squadra argentina in Coppa Davis. "E' stato l'unico Comandante, ha combattuto per i suoi ideali", ha aggiunto Maradona informando che si recherà a Cuba per i funerali. "In cielo è arrivato qualcuno che da lì può guidarci". L'ex nazionale Albiceleste, che proprio a Cuba ha trascorso un lungo periodo di tempo per curarsi, ha voluto ricordare il 'Lider Maximo' anche in un post su Facebook: "È morto il mio amico, il mio confidente, che mi ha consigliato, mi chiamava a qualsiasi ora per parlare di politica, di calcio, di baseball. Mi disse, quando c'era Clinton, che il suo successore Bush sarebbe stato peggio", ha scritto Maradona. "Non si sbagliava mai, per me Fidel è, è stato e sarà, eterno, l'unico, il più grande. Mi piange il cuore perché il mondo perde il più saggio di tutti". Ad accompagnare il post, un'immagine del 'Pibe' insieme al leader cubano.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

GER, FC Bayern Muenchen vs SG Sonnenhof Grossaspach

Calciomercato, Inter-Barça accordo per Rafinha. Chelsea su Dzeko e Emerson

Il Napoli continua a pensare a Matteo Politano del Sassuolo. Tra gli allenatori Prandelli ha chiuso l'esperienza negli Emirati Arabi

Barcellona vs Deportivo La Coruna - Liga 2016/2017

Calciomercato, Inter insiste per Rafinha. Walcott all'Everton

Dopo l'arrivo di Lisandro Lopez Suning, il direttore sportivo vuole regalare un altro rinforzo a Luciano Spalletti

Champions League - SSC Napoli vs Feyenoord

Calciomercato, Napoli: Deulofeu scende, Politano sale. Maksimovic la chiave

Dopo il rifiuto di Verdi non resta che virare su altri obiettivi

Morte Ciro Esposito: 'Ciao eroe', striscione davanti autolavaggio dove lavorava

Calciatori nel mirino dei violenti. E il razzismo è l'arma prevalente

Uno studio dell'Osservatorio dell'Aic. Spesso sono gli stessi sostenitori della squadra a minacciare. Intimidazioni in lieve calo. Tommasi: "Restiamo in guardia"