Lunedì 27 Marzo 2017 - 17:00

Manovra da 3,4 miliardi con misure per aree terremotate

Le decisioni del Tesoro avrebbero via libera di Bruxelles

Manovra da 3,4 miliardi accompagnata da misure per aree terremoto

 La manovra da 3,4 miliardi di euro chiesta dalla Commissione Ue all'Italia per correggere il deficit di 0,2 punti percentuali di Pil nel 2017 sarà accompagnata da misure espansive che includeranno una serie di interventi per le zone terremotate. Secondo quanto si apprende, le misure allo studio del Tesoro avrebbero il via libera di Bruxelles proprio perché, essendo una tantum, andrebbero ad appesantire il deficit nominale ma non quello strutturale. Una fonte vicina al dossier spiega che la quantità delle misure espansive potrebbe aggirarsi intorno al miliardo di euro. La stessa fonte specifica tuttavia che l'entità degli interventi è ancora una stima, in quanto il Ministero dell'Economia intende ragionare sul pacchetto per le aree terremotate almeno un altro paio di giorni.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il presidente francese Emmanuel Macron in visita a Roma

Elezioni, Mattarella: "Astensionismo mina democrazia. Nessuno deve chiamarsi fuori"

Il presidente della Repubblica: "Cittadini e istituzioni devono essere attivi e attivarsi, in sintesi, in vista di questa scadenza"

Milano, il candidato PD alla presidenza della regione Giorgio Gori ad un convegno

Migranti, Gori: "Grave che avvocato non capisca la Costituzione". Fontana: "Mia espressione infelice"

Il candidato Pd per la regione Lombardia commenta la frase shock dello sfidante di destra

Torino, Il candidato premier M5s Luigi Di Maio a pranzo con i vertici del Movimento

Parlamentarie M5S, Rousseau a singhiozzo. Disagi e proteste

Molte lamentele perché non si riesce a votare o mancano i nomi di alcuni candidati. Per i collegi uninominali sceglierà Di Maio

Porta a Porta. Ospite Beatrice Lorenzin

Lazio, Lorenzin contro LeU e avverte Zingaretti: "Pronta a candidarmi"

E' possibile che, a livello nazionale, Civica popolare vada con il Pd ma, a livello locale, corra da sola il 4 marzo nell'Election Day