Domenica 10 Dicembre 2017 - 18:45

Maltempo in arrivo in tutta Italia: allerta in Emilia Romagna, Liguria, Toscana

Calano le temperature. Attese pioggia e neve, attenzione per pericolo valanghe

Prima nevicata a Milano

L'inverno oggi sferzerà l'Italia. In arrivo in diverse regioni italiane temporali, neve e forti venti. E i Comuni si preparano alle nevicate e alle ghiacciate.

"Si è disposto un monitoraggio permanente da parte del Centro Operativo Comunale in via Drago, attivo dalle ore 12, che sarà in costante contatto con le centrali di tutti gli altri enti interessati.Le società Amsa e Atm mantengono lo stato di allerta e sono pronte ad attivare le procedure per intervenire in caso di presenza di ghiaccio su strada", fa sapere il Comune di Milano.

Nelle prossime ore il tempo prenderà caratteristiche decisamente invernali- spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo- a causa delle correnti gelide che seguono la perturbazione numero 2 di dicembre e di una nuova perturbazione che raggiungerà la Penisola. Nella seconda parte del giorno infatti torneranno le precipitazioni su molte zone del Centro-Nord con neve anche a bassa quota su parte del Nord. Temperature in diminuzione in gran parte del Paese. Inizio di giornata con temperature sotto zero in tutto il Centro-Nord; nei valori massimi prevarranno i cali, soprattutto sulle Alpi e al Nord-Ovest.

Nella giornata di lunedì gli intensi e relativamente tiepidi venti meridionali al seguito della perturbazione numero 3 di dicembre favoriranno un sensibile rialzo delle temperature, ma anche piogge diffuse e a tratti intense su molte zone del Nord e del versante tirrenico: al mattino residue nevicate a bassa quota al Nord-Ovest, anche insistenti nel pomeriggio nel Cuneese. Domenica in prevalenza bello al Sud e coste del medio versante adriatico. Nel resto d'Italia graduale peggioramento. Già dal mattino piogge su Liguria e Toscana, nevicate fino a bassa quota sulle Alpi Occidentali. Nel pomeriggio precipitazioni diffuse al Nord, Toscana, Alto Lazio e Sardegna Occidentale, con neve fino a quote molto basse su Alpi, Appennino Settentrionale e, a tratti, anche sulla pianura lombardo-veneta. In serata neve fino in pianura su Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Alto Adige, entroterra ligure e Alto Veneto; piogge su resto del Nord, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna Occidentale. Temperature massime in calo al Nord, al Sud e in Sicilia, in rialzo sulla Sardegna a causa dei forti venti di Libeccio.

Nelle prossime ore maltempo con gelo, venti tempestosi e neve fino a bassa quota. La Protezione Civile per oggi ha emesso Allerta arancione di moderata criticità per rischio idrogeologico localizzato su Emilia Romagna. Mentre è rossa su Liguria, Toscana. Le abbondanti nevicate previste nelle prossime ore faranno aumentare il pericolo valanghe. In particolare, secondo il bollettino Aineva, nella giornata di oggi (domenica) il rischio valanghe sarà di grado 4 (forte) sulle Alpi Graie. Rischio da grado 3 (marcato) a grado 2 (moderato) sul resto delle Alpi occidentali. Per quanto riguarda il settore centro-orientale, il pericolo valanghe andrà per lo più da grado 2 (moderato) a grado 1 (debole). Domani (lunedì) ancora rischio valanghe di grado 4 (forte) sulle Alpi Graie. Aumenta il pericolo sulla fascia alpina centro-orientale, dove il rischio andrà per lo più da grado 3 (marcato) a grado 2 (moderato).

Per quanto riguarda le nevicate di oggi, al mattino la neve potrà cadere fino a basse quote nel nord della Toscana, poi nel corso del pomeriggio prevarrà la pioggia. Al Nord nevicherà debolmente su tutto l'arco alpino e sulle Prealpi; accumuli di un certo rilievo sono previsti solo nelle parti più alte delle valli occidentali, presso i confini con Francia e Svizzera. La neve potrà fare la sua comparsa anche in pianura, ma solo temporaneamente, in particolare sul centro est della Lombardia e nell'ovest dell'Emilia. Lunedì al Nord le precipitazioni si intensificheranno, specie sulle aree alpine e sulle regioni di Nordovest, ma al tempo stesso le intense e miti correnti meridionali determineranno un netto rialzo del limite della neve, in particolare sulle Alpi centro orientali. Lunedì nevicate intense sulle Alpi, a bassa quota al mattino su quelle del Nordovest, ma con quota neve in rapido rialzo fino a 1500-1700 metri in serata. Neve in pianura al mattino in Piemonte, a quote collinari in Lombardia; piogge nel resto del Nord, anche forti e insistenti in Liguria.

Scritto da 
  • Laura Carcano
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova, 38 morti accertati. Conte: "Sabato lutto nazionale e funerali"

La procura ipotizza anche il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti. Oltre 630 gli sfollati

Crollo ponte Genova, il giorno dopo

Crollo ponte Genova, Coltorti: "Investire su controllo e rinnovo"

Il geologo che avrebbe dovuto avere il Mit in un governo solo M5s analizza la tragedia sul Morandi

Antimafia, commemorazione del giudice Paolo Borsellino alla biblioteca comunale

Morta Rita Borsellino, sorella di Paolo, magistrato ucciso dalla mafia

L'europarlamentare si è spenta a 73 anni a Palermo dopo una lunga malattia