Sabato 30 Aprile 2016 - 12:45

Malasanità, Lorenzin invia ispettori a Lucca e Milano

Task force istituita per verificare eventuali errori nelle procedure eseguite

Sottoscrizione del protocollo Lorenzin-Cantone per la task force anticorruzione in Sanità

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha deciso di inviare gli ispettori della task force istituita presso il Ministero per verificare quanto accaduto negli Ospedali di Lucca e di Milano nei giorni scorsi. Lo rende noto un comunicato. Gli ispettori della task force istituita per verificare eventuali errori nelle procedure eseguite nei casi di presunta malasanità si recheranno a Milano, dove Claudia Bordoni di 36 anni, incinta di due gemelli, è deceduta giovedì scorso, e presso l'Ospedale San Luca di Lucca, dove il 14 aprile scorso a un uomo di 56 anni, secondo notizie stampa, sarebbe stato asportato per errore un rene sano.

 

La task force composta dagli ispettori del Ministero, professionisti nominati da Agenas, Carabinieri del NAS, e dal rappresentante delle Regioni, dovrà accertare se a determinare il decesso di Claudia Bordoni abbiano contribuito difetti organizzativi della struttura sanitaria e se siano state rispettate tutte le procedure previste a garanzia della qualità e sicurezza delle cure. Analoga verifica di procedure a Lucca, dove dovrà accertare le cause che hanno provocato l'errore nel caso dell'asportazione dell'organo sano al paziente. I risultati delle ispezioni verranno resi noti nei prossimi giorni.

 

 

Scritto da 
  • Redazione Roma
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, temperature vicine allo zero, persone infreddolite a porta Nuova

Nebbia e gelo: il meteo del 17 e del 18 dicembre

Continuano a scendere le temperature in questo nuovo inizio di settimana

REALI DI SAVOIA

Savoia, anche la salma di Vittorio Emanuele III torna in Italia

La salma è già partita da Alessandra d'Egitto

REALI DI SAVOIA

Savoia, la salma della regina Elena torna in Italia

Le spoglie sono ora al Santuario di Vicoforte e presto potrebbero arrivare anche quelle del marito, re Vittorio Emanuele III

Da operaio a rubagalline fino a diventare un killer: ecco chi è 'Igor'

L'ex soldato è arrivato in Italia nel 2005, prima lavora poi inizia a delinquere