Domenica 08 Maggio 2016 - 15:00

Malagò: Schwazer ha avuto la forza di crederci

Il presidente del Coni loda l'impresa dell'azzurro

Schwazer in gara

"Alex ha avuto la forza di crederci, credo che il merito sia tutto in lui e in Sandro Donati, che è stato corteggiato come non si fa neanche nei migliori film d'amore, perché era l'unico che poteva dargli la certificazione di atleta che ha sbagliato e che ora non vuole più sbagliare. Non era facile, perché hanno vissuto come due monaci per lungo  tempo. È andato più in la delle più rosee previsioni, complimenti a tutta la squadra italiana". Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò. commentando a caldo la vittoria di Alex Schwazer nella 50 km di marcia del campionato del mondo a squadra di Roma che gli aprirà le porte dei Giochi di Rio 2016.
 

Per Schwazer si trattava della prima gara dopo tre anni e nove mesi di squalifica: "oggi abbiamo assistito a una di quelle pagine della storia dello sport molto particolari: 3 anni e 9 mesi di doveroso allontanamento dalle piste, pagati fino all'ultimo", aggiunge con la volontà di mettere la parola fine sulle polemiche che hanno accompagnato il ritorno alle gare del marciatore: "Le polemiche sono sempre all'ordine del giorno, ma se il buonsenso prevale i discorsi dovrebbero finire qui?, dichiara. Ed ora Malagò punta sulla marcia per Rio 2016. "Da quando esistono i Giochi è una specialità che difficilmente ci ha traditi - conclude - ci sono le premesse anche con le ragazze di fare alle Olimpiadi cose importanti?.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Team Sky rider Froome of Britain celebrates on the podium after winning the Vuelta Tour of Spain after the last stage of the cycling race between Arroyomolinos and Madrid

Ciclismo, Froome positivo al doping (Salbutamolo) alla Vuelta 2017

E' il miglior ciclista del momento. Quest'anno ha vinto Tour e Vuelta. Team Sky: "Spiegheremo tutto"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Giro d'Italia parte da Gerusalemme ovest e Israele minaccia di annullarlo

L'ira dei ministri israeliani per la partenza da "West Jerusalem": "C'è una sola capitale"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Ciclismo, svelato Giro 2018: da Gerusalemme a Roma, al via anche Froome

Presentato il percorso della edizione 101 della corsa rosa. Partenza in Israele il 4 maggio e arrivo nella capitale il 27. La novità è la presenza del britannico

"I Roveri" di Torino premiato al World of Leading Golf

La struttura del Royal Park ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per i "Migliori servizi"