Martedì 10 Maggio 2016 - 12:30

Mafia, sequestrati beni per 25 milioni a imprenditore di Gela

L'uomo è indiziato di appartenere all'organizzazione mafiosa di Cosa nostra, facente capo al clan Emmanuello

Mafia, sequestrati beni per 25 milioni a imprenditore di Gela

La Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta ha eseguito la confisca di beni per un valore di 25 milioni di euro nei confronti di Sandro Missuto, imprenditore di Gela. L'uomo, 36 anni, è indiziato di appartenere all'organizzazione mafiosa di Cosa nostra, facente capo al clan Emmanuello. Oggetto del provvedimento sono due imprese operanti nel settore della produzione, del trasporto e della fornitura di calcestruzzo, demolizione di edifici e sistemazione del terreno, beni mobili e immobili, tutti a Gela, per un valore complessivo di 25 milioni di euro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Marcello Forte visita la Casa Internazionale delle Donne a via della Lungara

Casa internazionale delle donne, Marcello Fonte: "Spazi come questo vanno difesi"

Il miglior attore a Cannes, insieme alle colleghe Trinca e Filippi, in supporto delle femministe a rischio sfratto dal Comune capitolino

Formigoni in tribunale

Caso Maugeri, accusa chiede condanna a 7 anni e 6 mesi per Formigoni

In primo grado l'ex governatore lombardo era stato condannato a 6 anni per corruzione

Farah è tornata in Italia, Alfano: "Adesso è in un luogo sicuro"

I genitori avevano condotto la ragazza pakistana a Islamabad per costringerla ad abortire