Giovedì 06 Luglio 2017 - 08:30

Le mani di Cosa nostra su Messina: trenta arresti

Accertate collusioni con funzionari del Comune e illeciti nelle scommesse

Mafia, colpita cellula clan Santapaola: 30 ordinanze

Un'importante operazione antimafia dei carabinieri del ros ha colpito una cellula di Cosa nostra nel catanese. Dalle prime ore di questa mattina infatti i carabinieri del ros e del comando provinciale di Messina, coadiuvati da elicotteri e unità cinofile, sono impegnati nell'esecuzione di un provvedimento cautelare, emesso dalla locale procura distrettuale, nei confronti di 30 indagati per associazione mafiosa, estorsione, trasferimento fraudolento di valori, turbata libertà degli incanti, esercizio abusivo dell'attività di giochi e scommesse, riciclaggio e reati in materia di armi.

Le indagini dei carabinieri del ros, diretti dalla Procura peloritana, hanno consentito di accertare,  per la prima volta, l'operatività su Messina di una cellula di Cosa Nostra catanese, diretta emanazione della famiglia mafiosa dei Santapaola. Documentati gli interessi del sodalizio nel settore immobiliare e degli appalti pubblici, in particolare le collusioni con funzionari dell'amministrazione comunale messinese per l'acquisizione di immobili da adibire successivamente ad alloggi popolari. Evidenziati anche illeciti interessi nel settore delle scommesse calcistiche, dei giochi on line e delle corse clandestine dei cavalli.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bitonto, ucciso per litigio stradale: fermato il presunto omicida

Bitonto, ucciso per litigio stradale: fermato il presunto omicida

Si tratta di un 68enne che ha accoltellato un 24enne nel comune in provincia di Bari

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

Fermato anche il complice. Avevano studiato a puntino il loro piano

Scandicci si stringe alla famiglia di Niccolò Ciatti. L'omicida: "Ho fatto cosa orribile"

Scandicci si stringe a famiglia Ciatti. Padre: Assassini paghino

"Dobbiamo essere forti anche quando le telecamere si spegneranno", ha detto il sindaco Fallani entrando nella chiesa gremita

Conferenza stampa sulla morte di Giulio Regeni

Regeni, bufera su governo dopo caso Nyt. Famiglia andrà al Cairo

Secondo Claudio Regeni e Paola Deffendi sarebbe sufficiente "un po' più di pressione sul governo egiziano" per fare chiarezza