Sabato 15 Novembre 2014 - 12:00

Mafia, a Palermo manifestazione di sostegno al pm Di Matteo

IMG

Palermo, 15 nov. (LaPresse) - Ha preso il via, a Palermo, la manifestazione di sostegno al pm Antonino Di Matteo e agli altri magistrati impegnati nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia. Il corteo, partito da piazza Croci e diretto al palazzo di giustizia, è organizzato dalle Agende rosse in collaborazione con Scorta Civica. Tra i presenti anche il sindaco, Leoluca Orlando. "E' una manifestazione bellissima, senza bandiere - dice Rosaria Melilli, portavoce delle Agende rosse di Palermo - Siamo tanti cittadini scesi in strada per esprimere la nostra vicinanza ai magistrati". L'obiettivo è quello di "incoraggiare i pm palermitani a proseguire serenamente il loro lavoro, chiedere con forza al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, quali ulteriori misure intenda adottare per garantire la sicurezza dei magistrati e dare seguito alla mai realizzata promessa di dotare la scorta di Di Matteo del dispositivo Bomb-Jammer".

Le associazioni scese in piazza a Palermo chiedono "a tutte le coscienze civili e democratiche di non lasciare soli questi coraggiosi magistrati". Negli ultimi giorni a Palermo si è alzato il livello d'allerta per la sicurezza del pm Di Matteo in considerazione di alcune dichiarazioni fatte ai magistrati dal boss Vito Galatolo, reggente della famiglia mafiosa dell'Acquasanta, una delle più potenti di Palermo. Galatolo non è un collaboratore di giustizia e avrebbe parlato soltanto per impedire la possibile realizzazione di un progetto di attentato nei confronti di Di Matteo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Elezioni, Matteo Salvini a Cascina per sostenere la candidata sindaco della Lega

Busta con proiettile a sindaca leghista di Cascina: "Diamo fastidio"

Susanna Ceccardi denuncia su Facebook la minaccia subita

Milano, Book City - Presentazione del libro di Walter Veltroni

Centrosinistra, su art.18 ancora scontro Pd-Mdp. Veltroni: "Restano macerie"

I 'no' di Roberto Speranza e Pier Luigi Bersani non sono piaciuti a chi, dall'ex sindaco di Roma a Romano Prodi, è in campo per "costruire ponti"

Ostia, chiusura campagna elettorale ballottaggio per presidente municipio

M5s, Di Battista fa un passo indietro: "Non mi ricandido in Parlamento"

L'annuncio in diretta Fb: "Ma non abbandono il Movimento"

M5S, Giuliana Di Pillo incontra la stampa al Pontile di Ostia

Ostia, Picca attacca Di Pillo: "Sua vittoria sporcata dai clan"

Il giorno dopo il ballottaggio la candidata del centrodestra attacca: "M5s ha perso il 17% dei consensi"