Martedì 27 Settembre 2016 - 18:00

Madre e figlio pestati sulla metro: Nessuno ci ha aiutato

La testimonianza di Elena e Maurizio a 'Pomeriggio 5'

Madre e figlio pestati sulla metro: Nessuno ci ha aiutato

Ospite oggi a 'Pomeriggio 5' Maurizio Di Francescantonio, il ragazzo pestato sulla metro B di Roma. Il giovane, ancora scosso, raccomta quei terribili momenti: "Erano le 3 del pomeriggio e dopo una fermata ho visto un ragazzo che fumava insieme ad altri, gli ho chiesto se potesse smettere, ma lui in modo arrogante mi ha detto 'non sono fatti tuoi'. A quel punto ci siamo spostati, insieme a mia madre, 3 vagoni più avanti: poco dopo mi ha raggiunto uno di quel gruppo e ricordo solo di aver ricevuto diversi colpi. Non ricordo altro mi sono trovato in ospedale con una forte trauma cranico".

La mamma, Elena, conferma: "Quando ho visto come colpivano mio figlio ho cercato di dargli un mano, ma sono stata picchiata anche io. Nessun altro del nostro vagone è venuto in nostro soccorso".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'Italia ancora nella morsa del freddo. Neve e venti forti

L'Italia ancora nella morsa del freddo: neve e venti forti

Nord nel gelo, centro-sud ed Emilia dovranno fare i conti con la neve

Milano, altro femminicidio: donna uccisa in casa

Milano, altro femminicidio: donna uccisa in casa

A trovarla è stato il marito, da chiarire il suo ruolo

Catania, arrestato il pericoloso boss Nizza

Catania, arrestato boss Nizza: era tra i 100 latitanti più pericolosi

Minniti soddisfatto: "Successo investigativo di alto livello"

Papa: Accogliamo migranti, anche noi siamo forestieri

Il Papa: Accogliamo i migranti, anche noi siamo forestieri

Francesco celebra così la giornata mondiale del Rifugiato