Martedì 27 Settembre 2016 - 18:00

Madre e figlio pestati sulla metro: Nessuno ci ha aiutato

La testimonianza di Elena e Maurizio a 'Pomeriggio 5'

Madre e figlio pestati sulla metro: Nessuno ci ha aiutato

Ospite oggi a 'Pomeriggio 5' Maurizio Di Francescantonio, il ragazzo pestato sulla metro B di Roma. Il giovane, ancora scosso, raccomta quei terribili momenti: "Erano le 3 del pomeriggio e dopo una fermata ho visto un ragazzo che fumava insieme ad altri, gli ho chiesto se potesse smettere, ma lui in modo arrogante mi ha detto 'non sono fatti tuoi'. A quel punto ci siamo spostati, insieme a mia madre, 3 vagoni più avanti: poco dopo mi ha raggiunto uno di quel gruppo e ricordo solo di aver ricevuto diversi colpi. Non ricordo altro mi sono trovato in ospedale con una forte trauma cranico".

La mamma, Elena, conferma: "Quando ho visto come colpivano mio figlio ho cercato di dargli un mano, ma sono stata picchiata anche io. Nessun altro del nostro vagone è venuto in nostro soccorso".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Unicredit bank logo is seen in the old city centre of Siena

Attacco hacker contro Unicredit, password clienti non a rischio

Una prima violazione sembra essere avvenuta nei mesi di settembre e ottobre 2016, mentre è stata appena individuata una seconda intrusione avvenuta nei mesi di giugno e luglio 2017

Stragi mafiose negli anni '90, arrestati due vertici di 'Ndrangheta e Cosa nostra

Stragi anni '90, arrestati due boss di 'Ndrangheta e Cosa nostra

Sono tra i mandanti degli attentati contro i carabinieri del '93-'94 in Calabria. Clan e cosche insieme per attaccare lo Stato

Sparatoria con due morti in Via Battisti alla centrale della polizia locale

Arrestato latitante Johnny Lo Zingaro: tradito dall'amore

Era evaso il 30 giugno, ma l'amore per una donna ha rivelato le sue tracce agli investigatori