Martedì 27 Settembre 2016 - 18:00

Madre e figlio pestati sulla metro: Nessuno ci ha aiutato

La testimonianza di Elena e Maurizio a 'Pomeriggio 5'

Madre e figlio pestati sulla metro: Nessuno ci ha aiutato

Ospite oggi a 'Pomeriggio 5' Maurizio Di Francescantonio, il ragazzo pestato sulla metro B di Roma. Il giovane, ancora scosso, raccomta quei terribili momenti: "Erano le 3 del pomeriggio e dopo una fermata ho visto un ragazzo che fumava insieme ad altri, gli ho chiesto se potesse smettere, ma lui in modo arrogante mi ha detto 'non sono fatti tuoi'. A quel punto ci siamo spostati, insieme a mia madre, 3 vagoni più avanti: poco dopo mi ha raggiunto uno di quel gruppo e ricordo solo di aver ricevuto diversi colpi. Non ricordo altro mi sono trovato in ospedale con una forte trauma cranico".

La mamma, Elena, conferma: "Quando ho visto come colpivano mio figlio ho cercato di dargli un mano, ma sono stata picchiata anche io. Nessun altro del nostro vagone è venuto in nostro soccorso".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Due fermi per la morte di Emanuele Morganti. La fidanzata: Feroci come le bestie

Due fermi per la morte di Emanuele Morganti. La fidanzata: Feroci come le bestie

Nove gli indagati per l'omicidio del giovane, pestato a calci, pugni e sprangate tra venerdì e sabato notte ad Alatri

Trento, bimbi di due e quattro anni trovati morti. Inquirenti: Uccisi dal padre

Tragedia a Trento, uccide i figli di due e quattro anni e si suicida

L'uomo si è tolto la vita buttandosi in una scarpata: i bambini erano stati trovati senza vita dalla madre

Berlusconi: Il prestito a Lele Mora fu un atto di generosità

Berlusconi: Il prestito a Lele Mora fu un atto di generosità

L'ex premier oggi ha testimoniato al processo a carico di Emilio Fede

Berlusconi in aula a Milano, testimone a processo Emilio Fede

Berlusconi in aula a Milano, testimone a processo Emilio Fede

Udienza sulla bancarotta delle società di Lele Mora