Lunedì 15 Maggio 2017 - 20:45

Macron alla Germania: Sarò alleato diretto e costruttivo

"Ho chiesto alla Merkel aiuto per le riforme in Francia"

Berlino, Angela Merkel riceve il neopresidente francese Emmanuel Macron

"L'asse franco-tedesco ha bisogno di buona volontà e pragmatismo. Io sarà un alleato franco, diretto e costruttivo. Il successo dei nostri due Paesi è legato e da esso dipende la buona riuscita dell'Unione Europea". Così il neopresidente francese Emmanuel Macron nel corso di una conferenza stampa congiunta con la cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino.

"Insieme possiamo mettere in cantiere progetti a medio termine e tracciare una strada comune per l'Europa", ha sottolineato il presidente francese. "Servono riforme profonde, ma anche concertazione e volontà di dare da subito il proprio contributo", ha aggiunto Macron.

"Serve un'Europa meno burocratica e che protegga di più. Con la Cancelliera abbiamo parlato di diversi ambiti, sono tutti argomenti che hanno effetto sulla vita quotidiana di cittadini e aziende. L'Europa deve tutelare i nostri cittadini". 

"Sono qui a Berlino, felice di rappresentare la Francia, ma ho un compito difficile: quello di risolvere i dubbi dei nostri cittadini. Non ho dimenticato il voto di chi è arrabbiato". . Al termine di un incontro di un'ora e mezza tra i due leader, Macron ha dichiarato di aver chiesto a Merkel "di aiutarmi a mettere in campo le riforme di cui la Francia ha bisogno in campo sociale ed economico", che "ho promesso in campagna elettorale" e devono essere realizzate "non perché l'Europa ce lo chiede, ma perché la Francia ne ha bisogno". Tra i progetti bilaterali nell'agenda dei due leader c'è "la cooperazione in materia economica e fiscale" ma anche in materia di "sicurezza dei confini e politica internazionale".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Brexit, allarme Ue sul negoziato: "Prepariamoci a ogni eventualità"

È l'avvertimento lanciato dalla Commissione Ue agli Stati membri

Amesbury incident

Spia russa, identificati i responsabili dell'attacco a Skripal

Sarebbero i presunti colpevoli dell'attacco con l'agente nervino Novichok individuati "attraverso le telecamere di sorveglianza"

Montecitorio, fiaccolata in memoria di Giulio Regeni a due anni dalla sua morte

Regeni, Salvini vola da Al-Sisi: "Giustizia rapida per Giulio"

Il ministro dell'Interno in Egitto: "Il presidente ha assicurato che sarà fatta chiarezza"